Batista

David Michael Bautista Jr. è nato a Washington D.C. il 18 gennaio 1969. Divenuto nel corso del tempo un attore noto e molto stimato a livello mondiale, deve però la sua iniziale fama alla sua lunga parentesi nel wrestling. A sua volta ricca di successi, avendogli permesso di laurearsi sei volte campione del mondo e di diventare un simbolo degli anni 2000 con il personaggio di 'The Animal'.

E dire che la sua carriera non era iniziata nel migliore dei modi. Dave Bautista svolse infatti le più svariate mansioni lavorative in gioventù, subendo anche un arresto e la libertà vigilata ai tempi in cui faceva il buttafuori. Dopo un periodo da bodybuilder, quindi, iniziò gli allenamenti nel wrestling già trentenne. L'esperienza in World Xtreme Wrestling gli aprì le porte della OVW (Ohio Valley Wrestling), dove si laureò anche campione prima dell'inevitabile passaggio in WWE.

Il debutto avvenne il 9 maggio 2002 a SmackDown, nei panni di Deacon Batista: un sacrestano che portava la cassetta delle offerte per Reverend D-Von. Tutto cambiò con il passaggio a Raw, dove subito divenne un protetto di Ric Flair che nel gennaio 2003 ne suggerì a Triple H l'introduzione nell'Evolution. Qui colui che ormai veniva chiamato solo Batista vinse con il suo mentore il titolo di World Tag Team Champion ad Armageddon 2003. Ben presto le sue strade si incrociarono però con l'altro nome centrale della fazione: Triple H.

Dopo un progressivo sgretolamento dei rapporti con il suo boss, infatti, Batista lo sfidò a difendere il suo titolo assoluto a WrestleMania 21 sfruttando la precedente vittoria della Royal Rumble. La vittoria su Triple H del 3 aprile 2005 lo rese World Heavyweight Champion e quel regno, durato 282 giorni, è il più lungo nella storia del titolo. Tornato a SmackDown e divenutone un simbolo, continuò a vincere titoli ma a partire dal 2008 iniziò a manifestare i primi cenni di scontento per l'evoluzione troppo "infantile" che la WWE stava iniziando a vivere. Tornato definitivamente tra i cattivi a Bragging Rights 2009, dopo Over The Limit 2010, al culmine di una sanguinosa faida con John Cena, decise di lasciare la compagnia.

Tornò oltre tre anni e mezzo dopo, facendosi vedere a Raw il 20 gennaio 2014 e iscrivendosi a una Royal Rumble che poi avrebbe vinto. Questo non gli bastò per laurearsi nuovamente campione del mondo, dato che a WrestleMania XXX fu Daniel Bryan a prevalere su di lui e Randy Orton. Proprio con quest'ultimo e l'antico leader Triple H rientrò in una rinnovata Evolution, sfruttando anche l'inatteso rigetto dei fan nei suoi confronti. Dopo una serie di sconfitte con lo Shield, tuttavia, già il successivo 2 giugno lasciò nuovamente la compagnia. Tutti i suoi ulteriori ritorni avvennero con il filo conduttore di una tensione crescente con Triple H: il tutto si concluse quindi a WrestleMania 35, con una sconfitta e il definitivo ritiro dal wrestling per dedicarsi a tempo pieno al cinema.