Discorso di addio dello Shield: ecco com'è andato *SPOILER*


by   |  LETTURE 6227
Discorso di addio dello Shield: ecco com'è andato *SPOILER*

Nella notte a Raw si è tenuto l'annunciato discorso di addio dello Shield, con il Trio dei Mastini della Giustizia che dopo l'ultima esibizione di Fastlane si è ufficialmente e definitivamente sciolto.

Ma è effettivamente andata così? Ripercorriamo ciò che è avvenuto nell'apertura della puntata di Pittsburgh. Seth Rollins, Dean Ambrose e Roman Reigns alle loro spalle si sono presentati tra il pubblico e sono arrivati sul ring come ai vecchi tempi, scendendo dagli spalti tramite una rampa di scale (e indossando una nuovissima t-shirt, che subito ha fatto sospettare che l'annunciato addio potesse non essere un reale addio).


Roman in particolare è apparso molto emozionato, Seth non è riuscito a nascondere un bel sorrisone.

Impossibile da interpretare, come molto spesso accade, la faccia di Dean Ambrose.


Quindi è stato Reigns a farsi passare un microfono e di fatto il discorso di addio dello Shield è stato costituito solo da sue parole, pronunciate a nome di tutti e tre i membri della fazione.

"Mi sono reso conto negli ultimi mesi - ha esordito il samoano - che la vita è corta e di doman non c'è certezza. Se quindi ieri è stata l'ultima volta, non ho rimpianti. Ho diviso il ring con gente che amo facendo ciò che amo.

La scorsa settimana ho chiesto un favore a questi ragazzi, e loro non mi hanno abbandonato, cosa che non hanno fatto mai e sarò loro riconoscente per sempre per questo"

Quindi Roman ha cambiato tono: "Ma noi siamo nella Road to WrestleMania, io non ho un match in singolo a Raw da cinque mesi e vorrei averlo qui a Pittsburgh.

Ambrose ha in ballo qualcosa di importante da fare e non so bene di che cosa si tratti, ma penso non lo sappia nemmeno lui e questo è il motivo per cui ti vogliamo bene. Buona fortuna, amico" E questa è la primissima volta che il chiacchierato addio del Lunatic Fringe alla compagnia viene utilizzato in pubblico, in una storyline.

Quindi Roman Reigns si è voltato verso Seth Rollins, chiudendo il suo intervento parlando direttamente all'amico: "Chi ha in ballo qualcosa di grosso sei tu, Seth, che stai inseguendo il tuo sogno" E Roman ha dato ragione al pubblico, che si è messo a cantare "Slay the Beast": "Sì, è esattamente ciò che succederà.

Lui andrà a WrestleMania, batterà Brock Lesnar, diventerà Universal Champion e tutto il mondo canterà Burn it down" Quindi i tre si sono abbracciati e stavolta il più emozionato è sembrato proprio Ambrose, poco prima di unire i loro tre pugni, forse per l'ultima volta.


A questo punto sia Reigns che Ambrose hanno lasciato il ring a Seth Rollins, con la puntata di Raw che è proseguita normalmente.

Il discorso di addio dello Shield è quindi apparso sincero e nessuno dei tre lottatori coinvolti ha provato a cercare di convincere gli altri a non sciogliere la compagnia. Nel corso della puntata, tuttavia, i tre hanno continuato a guardarsi le spalle a vicenda, tanto che Seth Rollins è intervenuto ad aiutare Roman Reigns attaccato alle spalle di Drew McIntyre e poi lo scozzese è stato affrontato in un durissimo Falls Count Anywhere Match da Dean Ambrose, che ha combattuto con i colori e la canotta dello Shield.


Difficile dunque capire se effettivamente i tre abbiano deciso di separare definitivamente le proprie strade. Certo è però che al momento continuano quantomeno a remare nella stessa direzione.