SPOILER - Report di WWE NXT - 09/01/2019


by   |  LETTURE 808
SPOILER - Report di WWE NXT - 09/01/2019

Ciao a tutti ragassuoli e ragassuole e benvenuti al secondo episodio di NXT di questo nuovo anno. Ad aprire le danze è niente meno che Johnny Gargano che, microfono alla mano, ci rende edotti del fatto che, dopo un’attenta analisi, per avere successo ad NXT servono vittorie e titoli.

Un applauso a questa nuova scoperta che oserei dire essere paragonabile a quella dell’acqua calda. Dopo questa splendida ovvietà, Gargano decide di lanciare ufficialmente la sfida a Ricochet dichiarando di volergli strappare l’NXT North American Championship.

Il campione non si fa pregare e decide di palesarsi sul ring dove chiede esplicitamente al suo sfidante se ha intenzione di togliergli la cintura faccia a faccia o dopo averlo attaccato nel parcheggio. Prima che Gargano riesca a rispondere a tono, arriva in arena il NXT Champion Tommaso Ciampa che però viene immediatamente zittito proprio da Gargano.

A peggiorare la situazione ci si mette anche l’arrivo di Aleister Black che decide di palesarsi on-screen con un promo diretto a Tommaso Ciampa, il cui succo è che a TakeOver Phoenix Ciampa svanirà nell’oscurità e lui si riprenderà ciò che è suo.

Terminato il promo si spengono le luci dell’arena e, una volta riaccese, alle spalle di Ciampa compara proprio Aleister Black che decide di far partire una rissa da bar che si sposta quasi immediatamente fuori dall’arena.

Sul ring sono rimasti Ricochet e Gargano, con quest’ultimo che decide di cogliere di sorpresa il campione abbattendolo con una tremendo superkick. Inizia un nuovo anno per Gargano (forse addirittura una nuova era) ma le abitudini sono sempre quelle dell’anno appena passato.

Passiamo dunque al primo match della serata che vede coinvolta la quota rosa del brand giallo e più precisamente l’imbattuta Bianca Belair e Nikki Cross. Dopo una prima fase di studio, Bianca mette in mostra la sua agilità con una bella capriola all’indietro seguita da un dropkick.

Nikki non si fa intimorire e risponde a sua volta con un headscissor a seguito del quale Bianca ruzzola fuori dal quadrato venendo poi intrappolata tra l’apron ring ed il drappo ornamentale, dove viene poi ripetutamente colpita.

Nikki riporta l’avversaria sul ring per poi arrampicarsi sulla cima del paletto. Viene però immediatamente raggiunta da Bianca che la solleva sopra la propria testa per poi abbatterla con una gorilla press slam seguita da uno splandido standing moonsault per poi tentare lo schienamento il cui conteggio però si interrompe sul 2.

Bianca sembra essere in pieno controllo del match e riesce a mettere a segno anche una neckbreaker seguito da un altro tentativo di schienamento che non va a buon fine. La Belair decide quindi di mettere a segno un vertical suplex con tanto di stallo (pessima idea generata dalla troppa fiducia in se stessa) dalla quale Nikki riesce ad uscire mettendo a segno una devastante DDT a cui segue un altro tentativo di schienamento il cui conteggio si ferma ancora una volta sul 2.

La Cross è scatenata e mette a segno prima una avalanche, poi un bulldog ed infine una swanton drop land per poi tentare nuovamente lo schienamento che però non va a buon fine. Bianca sembra destinata a subire il ritorno di Nikki, quando però dal nulla mette a segno una devastante spear a cui segue un ennesimo tentativo di schienamento che anche questa volta si ferma sul conto di 2.

Bianca non molla e tenta di andare a segno una big splash che viene però respinta dalla Cross che a seua volta risponde con la sua Twisted Neckbreaker dopo la quale Bianca, furbescamente, ruzzola fuori dal ring evitando di fatto lo schienamento.

Nikki decide quindi di raggiungerla imprigionandola in una sleeperhold dalla quale la Belair si libera cadendo volontariamente di schiena sulla rampa di accesso al ring. Le due atlete sono stremate ed a fatica si avviano al ring quale riescono a ritornare al conto di 9.

Scatta ora una rissa da bar che viene interrotta da Bianca con una devastante gomitata che spedisce Nikki al paletto dove viene poi colpita più volte con delle spallate. Entrambe le atlete si trovano ora sul paletto dal quale Bianca viene spinta giù.

Nikki ne approfitta e si lancia con uno splash che viene prontamente evitato dalla Belair che ne approfitta per mettere a segno la sua Torture Rack into Facebuster per poi eseguire lo schienamento definitivo.

Risultato: Bianca Belair vince per schienamento Considerazioni post match: ottimo inizio di anno per Bianca Belair che riesce a mantenere immacolata la sua striscia di imbattibilità al termine di una prestazione a dir poco maiuscola contro un’avversaria di tutto rispetto.

Inizio di anno dal sapore agrodolce per Nikki Cross, il cui lato amaro è la prima sconfitta incamerata in questo 2019 mentre il lato dolce è comunque la prospettiva di essere “promossa” nel main roster.

Ci viene ora proposto un promo degli Street Profits che tengono a farci sapere di essere tornati più in forma che mai e che questo sarà il loro anno e che riusciranno ad “aprire” tutte quelle “porte” che fino ad ora hanno sempre trovato chiuse.

Ora è il momento del tag team match che vede opposti il duo composto da Marcel Barthel e Fabian Aichner ed il team composto da Kunsmann e Watts. Ad aprire le danze sono Marcel e Kunsmann con quest’ultimo che riesce decisamente a tenere testa al suo avversario evitando praticamente ogni suo attacco per poi dare il cambvio a Watts.

Anche il neo entrato riesce inizialmente a tenere testa a Marcel fino a quando questo decide di abbatterlo con un devastante colpo alla gola per poi dare il cambio a Fabian. L'Italiano tenta di mettere a segno una pop-up powerbomb dalla quale Watts riesce ad uscire, in maniera un po’ roccambolesca, arrivando anche a dare il cambio a Kunsmann.

Fabian abbatte il nuovo entrato con una devastante spinebuster seguita da un calcione rifilato da Marcel, che nel mentre si era preso il cambio, che poi tenta anche lo schienamento che però non va a buon fine.

Kunsman viene quindi chiuso all’angolo dove Fabian e Marcel si accaniscono su di lui. Marcel, in qualità di uomo regolare del suo team, scaraventa fuori Kunsmann con una baseball slide.

Kunsmann però rientra nel quadrato e, dopo un sonoro enziguri kick rifilato a Marcel, riesce a dare il cambio a Watts. Il nuovo entrato tenta di ristabilire gli equilibri arrivando anche ad arrampicarsi sulla cima del paletto.

Tutto ciò risulta però vano in quanto Marcel, che nel metre si era preso il cambio, lo abbatte con un calcio al volto per poi lanciarlo tra braccia di Fabian che non esita a mettere a segno una brainbuster.

Non contenti i due decidono di accanirsi sul povero Watts demolendolo con una powerbomb into german suplex a cui segue lo schienamento definitivo. Risultato: Vittoria per schienamento di Marcel Barthel e Fabian Aichner Considerazioni post match: nuovo anno, nuovo team.

Certo, Fabian e Marcel hanno bisogno di tempo per affinare la loro intesa ma se queste sono le premesse, non credo che i risultati saranno dei migliori. Quello che si sarebbe dovuto dimostrare uno squash match (viste le caratteristiche dei contendenti), ha invece messo in mostra tutte le lacune del nuovo duo Italo-Tedesco.

Staremo a vedere quale futuro aspetta questi atleti. Che sia l’inizio di una nuova favola di Cenerentola in stile Danny Burch ed Oney Lorcan? Ci spostiamo ora nel parcheggio dove Ricochet viene intervistato in merito a quanto accaduto ad inizio serata.

Il NXT North American Champion dichiara che, indipendentemente da quanto deciderà William Regal, se la vedrà con Johnny Gargano mettendo in palio il suo titolo e che si sbarazzerà di lui.

Ci viene proposta ora un’altra intervista che vede protagonista questa volta Keith Lee, al quale viene chiesta un’opinione su quanto fatto da Kassius al so amico Matt Riddle. Keith tagli corto dicendo che quanto successo è inaccettabile e che settimana prossima se la vedrà con Ohno per dargli una sonora lezione.

Eccoci finalmente giunti al main event della serata che vede opposti EC3 ed Adam Cole (accompagnato da tutta la banda bassotti). La contesa inizia con una piccola fase di studio che viene però interrotta da una devastante chop di EC3 a seguito della quale Cole si rifugia fuori ring.

EC3 decide di riportare il suo avversario nel quadrato dal quale però lo stesso decide ancora una volta di scappare. EC3 tenta ancora una volta di riportarlo sul ring ma questa volta viene abbattuto da calcio in pieno volto di Cole che, non contento, decide di scaraventarlo contro i gradoni d’acciaio (da questo momento EC3 accusa un notevole fastidio al braccio sinistro).

EC3 viene portato al paletto dove Cole approfitta del problema del suo avversario colpendolo ripetutamente. Come se non bastasse Cole mette a segno una manovra di sottomissione insistendo proprio sul braccio sinistro per poi abbattere l’avversario con un neckbreaker.

EC3 riesce in qualche modo a riprendersi mandando l’avversario sul apron dal quale lo riporta sul quadrato con un bel suplex. EC3 ha nuovamente il coltello dalla parte del manico e mette a segno prima una elbow smash, poi una body slam ed infine una elbow drop.

Non contento esegue anche un hammerlock neckbreaker. Cole si rifugia quindi sul apron dove riesce a colpire il suo avversario, ancora una volta, sul braccio sinistro sfruttando la corda per poi mettere a segno un big boot a cui segue un tentativo di schienamento che però si interrompe sul conto di 2.

Il leader degli Undisputed ERA riesce a mettere a segno anche una devastante backstabber a cui segue un tentativo di schienamento che anche stavolta non va a buon fine. Cole prova a chiudere la contesa mettendo a segno la sua Last Shot che viene però prontamente schivata da EC3 che risponde con un german suplex seguito da una devastante clothesline per poi tentare lo schienamento il cu conteggio anche stavolta si ferma sul 2.

I due se le stanno dando di santa ragione con Cole che continua ad insistere sul braccio dolorante dell’avversario mettendo anche a segno un brainbuster seguito da un tentativo di schienamento che però non va a un buon fine.

Non contento Adam tenta anche di mettere a segno un armbar dal quale però EC3 si libera eseguendo una powerlift powerbomb. A rovinare questo meraviglioso match ci pensano Strong, Fish e O’Reilly che tentano di distrarre EC3, il quale però li manda tutti ko.

La loro manovra tuttavia si rivela fruttuosa in quanto Cole ne approfitta andando a segno con un devastante superkick a cui segue la sua Last Shot e lo schienamento che si rivela essere questa volta quello definitivo.

Non contenti i componenti degli Undisputed ERA decidono di infierire sul povero EC3, fino a quando in suo soccorso giungono i War Raiders. Questi si sbarazzano in men che non si dica di tutti i componenti degli UE finendo con il demolire il povero O’Reilly con la loro Fallout.

Risultato: Adam Cole vincitore per schienamento Considerazioni post match: quanto detto per Nikki Cross vale anche per EC3, quindi evito di ripetermi. Per Adam Cole invece è tutta un’altra storia, in quanto il suo anno inizia alla grande con una bella vittoria, se pur ottenuta grazie all’intervento della sua banda bassotti.

A fare il ruolo degli sceriffi ci pensano i War Raiders che hanno messo in chiaro, si da inizio anno, che questo non sarà più territorio di conquista per gli UE. Si prospetta una rivalità intensissima tra questi due team.

Staremo a vedere se il vantaggio numerico sarà sufficiente per gli Undisputed ERA. Siamo giunti quindi alla fine di questo secondo episodio del 2019 targato NXT. Con l’auspicio di essere stato sufficientemente esaustivo vi auguro una buona giornata o serata, a secondo di quando starete leggendo, ma soprattutto buon wrestling a tutti.