WWE Raw 19/11/2018 report - The A Show


by   |  LETTURE 4114
WWE Raw 19/11/2018 report - The A Show

Buongiorno e benvenuti al Monday Night Raw report! A Survivor Series lo show rosso si è dimostrato il migliore aggiudicandosi praticamente tutti i match, ma la tensione tra Braun Strowman ed il resto del team è stata evidente.

Inoltre la categoria tag team è risultata l’unico punto debole, si proverà a rimediare? Nello Staples Center di Los Angeles tutto è pronto, alla tastiera il vostro SimoneSian, possiamo cominciare.

- La puntata si apre con l’ingresso di Stephanie McMahon e Baron Corbin! I due si scambiano complimenti dicendo che se lo show rosso si è confermato il migliore il merito è soprattutto dei due sul ring, oltre che di tutte le Superstar.

Corbin chiede alla McMahon di essere eletto come GM permanente, visto che è ancora teoricamente provvisorio, e Steph sta per rispondere, ma...ARRIVA BRAUN STROWMAN! Il Mostro ricorda che la donna gli aveva fatto una promessa ed ora dovrà mantenerla, così lei non può far altro che concedergli un match contro Corbin a TLC! Se Baron vincerà sarà nominato GM, altrimenti perderà tutto.

Strowman ricorda che lui potrà scegliere la stipulazione e si è guadagnato una title shot, così Steph aggiunge che avrà un match contro Lesnar a Royal Rumble, ma solo se sconfiggerà Corbin.

Il Monster è soddisfatto e ci dà il benvenuto a Monday Night Braun, mentre Baron è molto contrariato e dice che stasera Strowman avrà un handicap match contro Drew McIntyre e Bobby Lashley. La McMahon lo corregge, sarà un match tre contro tre ad eliminazione e si svolgerà...ORA!

- Braun Strowman, Elias & Finn Balor vs Baron Corbin, Drew McIntyre & Bobby Lashley.

Chi sarà mai il primo eliminato? Ovviamente Balor, colpito scorrettamente da McIntyre e poi finito con la Claymore.

Gestito sempre benissimo l’irlandese, si vede che la WWE crede in lui.

Dopo un po’ Elias sta avendo la meglio su Corbin, ma finisce per prendersela con Lio Rush. Lashley però si prende il cambio e demolisce il cantante con una potentissima Spear, che lo costringe a restare fuori dal quadrato...5...6...7...Bobby torna sul ring..8...9...10!

Rimane solo Strowman contro 3 avversari, realizzando dunque quello che Corbin voleva fin dall’inizio, con la sola differenza che anche il GM stesso è ufficialmente nel match.

Nel finale, nonostante l’inferiorità numerica, Strowman si libera di Lashley e McIntyre...RUNNING POWERSLAM SU CORBIN!...1...2...NO! Drew lo colpisce con una sedia. SQUALIFICA IMMEDIATA!

I tre se ne fregano del regolamento ed iniziano a prendere il Mostro a sediate, poi lo lanciano contro transenne e gradoni, Bobby lo stende con una Spear e Drew con la Claymore.

Braun ha un braccio sanguinante, Corbin lo lega con la cintura e Lashley gli posiziona un braccio sugli scaloni...BARON LO COLPISCE CON GLI ALTRI GRADONI PROPRIO SUL BRACCIO! Il Mostro è più umano che mai ed urla dal dolore, dicendo che non sente più le mani.

Prendete questa frase con le pinze, ma...abbiamo assistito alla nascita di una nuova sorta di Authority?

- Seth Rollins raggiunge il ring! L’Intercontinental Champion dice che ieri è stata una notte fantastica ed era il sesto anniversario dalla nascita dello Shield, ma non riesce più a reggere la situazione con Dean Ambrose.

A TLC il Lunatico non potrà sfuggirgli ed i due si sfideranno con il titolo in palio, ma ora vuole combattere. AMBROSE APPARE SUL TITANTROON! Il Lunatic Fringe dice che tutti hanno amato lo Shield, ma loro erano malati fin dall’inizio ed ora avranno ciò che gli spetta, come Reigns che, dopo tutto ciò che ha fatto, ora dovrà rispondere a Dio.

What??? Ok, di solito evito pareri personali, ma a volte la WWE dovrebbe evitare di mischiare così tanto realtà e finzione. Rollins, invece, dovrà rispondere ad Ambrose. Dean rivela dove si trova e chiede a The Architect di raggiungerlo, così questo va a cercarlo, ma non lo trova e perde la testa, attaccando la sicurezza.

- Promo dell’esordio di Lars Sullivan nel main roster. Giustamente ad NXT ci sono il Dream, Black, Gargano, Ciampa ed altri mille...chi mandiamo nel main roster? Sullivan.

Che ha praticamente la stessa gimmick di Strowman, ma fatta male. Vabè.

- Sasha Banks & Bayley vs Nia Jax & Tamina.

Vittoria poco interessante delle due cattive, con Samoan Drop finale della Jax su Bayley.

- Nel backstage Dean Ambrose spunta su uno schermo a caso e dice a Seth Rollins di continuare a cercarlo. The Architect va nel posto in cui sembrava che Ambrose avesse girato il video, ma trova solo un cartello con scritto “Burn it down”.

- Nel backstage Drave Maverick viene preso in giro da Heath Slater, Rhyno, Chad Gable e Bobby Roode per essersi fatto letteralmente la pipì addosso a Survivor Series...ed è l’unico a non trovare la cosa divertente.

Ma lo capisco, essere sfottuti da Slater ti abbassa l'autostima.

- Lucha House Party vs The Revival.

Viene annunciato che il match sarà un “Tag team match con le Lucha House Party Rules” e, quindi, tutti e tre i membri parteciperanno al match.

Chiamarlo handicap match era troppo facile?

I Revival reggono bene, ma la velocità e la superiorità numerica porta i messicani alla vittoria, con Shooting Star Press finale di Lince Dorado su Dash Wilder.

- Ronda Rousey arriva sul quadrato! L’ex UFC dice di sapere quanto sia pericolosa Nia Jax, ma a TLC la sottometterà e poi troverà Charlotte Flair per finire ciò che hanno iniziato ieri.

Lei però è una vera campionessa e non è qua per parlare o fare due pose, lei è qua per combattere e difendere il titolo. La Rousey si leva la giacca mostrando tutte le ferite riportate all’ultimo PPV, mentre il pubblico continua ad intonare cori per Becky Lynch...ARRIVA BARON CORBIN! Il GM respinge la proposta di Ronda dicendo che non può permetterle di combattere così, ma la Rousey ribadisce che vuole lottare e sfida anche lo stesso Corbin, facendo impazzire il pubblico.

A questo punto Baron non può far altro che trovare un’avversaria a quella che si definisce la “peggiore p*****a del Mondo” e sancire un title match.

- Raw Women’s Championship match: Ronda Rousey vs Mickie James.

Mickie parte all’attacco e Ronda sembra sofferente, ma non ci mette nulla a ribaltare la situazione con qualche mossa di judo e...ARMBAR! La James cede immediatamente.

Dopo il match sullo stage spuntano Nia Jax e Tamina, che si scambiano qualche sguardo di sfida con la campionessa e poi se ne vanno. Così, tanto per fare qualcosa.

- Authors Of Pain vs Bobby Roode & Chad Gable.

Match parecchio brutto ed a senso unico per gli AoP, ma nel finale Roode riesce a reagire, poi dà il cambio a Gable...SUNSET FLIP ROLLUP SU AKAM!...1...2...3! I campioni di coppia sono stati sconfitti.

Title shot per Roode e Gable? In effetti sono l’unico tag team semidecente nello show rosso...e con questo ho detto tutto.

- Dean Ambrose spunta ancora una volta sul titantroon e dice che tutto ciò non riguarda Roman Reigns, ma la loro fratellanza mai esistita ed ora distrutta.

Il Lunatico dice che c’è puzza, sembra quella della paura di Rollins, o forse è solo la puzza di Los Anglese e del pubblico. Se Seth lo troverà, comunque, promette che ci sarà uno scontro.

- Natalya vs Ruby Riott.

Nel finale...NATTIE BY NATURE! Sarah Logan tenta di intervenire, ma viene colpita dalla canadese, che poi chiude Ruby nella Sharpshooter.

Liv Morgan trascina l’amica verso le corde, ma anche lei viene stesa da Nattie...ROLLU DELLA RIOT!..1...2...NO! Nattie ribalta la mossa...1...2...3! Vittoria per Natalya, che si prende la sua piccola vendetta contro quella str**** che ha osato parlare di suo padre.

Odio.

- News: Braun Strowman si è rotto il gomito. Ahia.

- Dean Ambrose raggiunge il ring! Il Lunatico dice che sa che il pubblico spera che Seth Rollins arrivi e lo massacri, ma chiunque di loro tradirebbe la sua stessa famiglia per un pasto gratis e tutta questa gente lo fa vomitare, e puzza.

Manco i bambini di 3 anni fanno questi discorsi, ma ok. ARRIVA SETH ROLLINS DI CORSA! L’Architetto mette a terra Ambrose e lo colpisce con calci e pugni. Dean tenta di fuggire tra il pubblico, ma Seth lo va a prendere e continua a colpirlo, poi la rissa torna a spostarsi sul ring e tutto sembra pronto per lo Stomp...LOW BLOW DI AMBROSE! Il pazzo urla in faccia all’ex amico che stava parlando con il pubblico e non dovrà mai più interromperlo, poi...DIRTY DEEDS! Dean se ne va, ma poi torna indietro per terminare l’opera con una seconda Dirty Deeds.

Così termina questo episodio dello show rosso, con Rollins distrutto mentalmente e fisicamente ed un Ambrose sempre più crudele. Finalmente. Alla prossima, un saluto, dal vostro SimoneSian.