WWE Raw 06/11/2018 report - Leave Jim alone


by   |  LETTURE 6196
WWE Raw 06/11/2018 report - Leave Jim alone

Buongiorno e benvenuti al Monday Night Raw report! Brock Lesnar ha riconquistato l’Universal Title sfruttando l’imprevisto aiuto di Baron Corbin, Seth Rollins e Dean Ambrose sono ufficialmente ancora campioni di coppia e vedremo dove ci porterà questa situazione, mentre stasera saremo in Inghilterra e Ronda Rousey risponderà alla sfida lanciatale da Becky Lynch.

Nella Manchester Arena tutto è pronto, alla tastiera il vostro SimoneSian, possiamo cominciare. - La puntata si apre con l’ingresso di Baron Corbin! All’ingresso della rampa ci sono vari wrestlers ed il GM inizia ad elencare i match che si terranno a Survivor Series, poi dice che il Team Raw avrà bisogno di un leader...e sarà lui! Non lotterà, ma sceglierà i partecipanti, quindi annuncia che i primi tre saranno Dolph Ziggler, Drew McIntyre e Braun Strowman.

Il Monster sarà arrabbiato, ma quello che è accaduto a Crown Jewel deve fargli capire che bisogna rispettare le autorità. Per quanto riguarda il team femminile, invece, la leader sarà Alexa Bliss.

ARRIVA ALEXA! L’ex campionessa si dice onorata, è una leader nata e porterà il team alla vittoria. INTERVIENE KURT ANGLE! L’eroe olimpico si presenta in tenuta da combattimento e ricorda che lo scorso anno ha portato il loro team alla vittoria, combattere a Crown Jewel ha acceso un fuoco in lui, quindi propone al GM un match per decidere chi merita davvero di essere il capitano della squadra.

Corbin non è convinto, ma Kurt lo provoca ed il GM accetta. Parte la theme di Angle, ma Baron la ferma e dice che Alexa stava parlando. Dopo mezz’ora di cori “You suck” indirizzati a Corbin, la Bliss inizia a parlare...ARRIVA BRAUN STROWMAN! Il Monster Among Men si dirige direttamente sul ring e si libera della sicurezza, ma Corbin pensa bene di fuggire verso il backstage.

Strowman lo segue ed alcuni dei presenti tentano di fermarlo, ma parte una rissa tra tutti e Braun riesce ad andarsene. - The Riott Squad vs Bayley, Sasha Banks & Natalya. Nel finale...SHARPSHOOTER DI NATTIE SU SARAH LOGAN! Ruby però, fuori dal ring, prende gli occhiali con cui si era presentata la canadese (cioè quelli del suo scomparso padre Jim Neidhart) e...LI ROMPE! Chi mi conosce sa quanto io sia affezionato a Natalya e, pur sapendo che è tutto programmato, una lacrima mi è scesa e Ruby è improvvisamente balzata al primo posto nella mia personale classifica delle wrestler più odiate.

Nattie se ne frega del match ed esce dal ring piangendo, sostenuta dalle compagne, mentre la Squad se ne va. - Jinder Mahal vs Apollo Crews. Vince Apollo, ma chissene frega. - Seth Rollins raggiunge il ring! The Architect ha entrambe le cinture di coppia al collo e dice che tutto ciò è ridiciolo, poi aggiunge che purtroppo non ha vinto il torneo e Baron Corbin ha aiutato Brock Lesnar, rendendo vano tutto ciò che Roman Reigns aveva fatto per togliere quel titolo alla Bestia.

Questo è stato uno schiaffo in faccia a tutti e vorrebbe dirlo di persona a Lesnar, ma questo non è qui. Strano, vero? Rollins chiama allora fuori Dean Ambrose perché non ha ancora avuto spiegazioni, ma...SPUNTA CORBIN! Il GM dice che Seth difenderà i titoli di coppia...DA SOLO, CONTRO GLI AUTHORS OF PAIN! Non sarà facile, caro Seth.

- Handicap Raw Tag Team Championship match: Seth Rollins vs Authors Of Pain. Ottima prova di Seth, aiutato anche dal fatto che i due avversari non attaccano praticamente mai insieme, come in ogni film d’azione che si rispetti.

Nel finale però Rollins si libera di Akam e tenta lo Stomp su Rezar, ma questo lo blocca e lo stende con una Powerbomb, poi da il cambio...NECKBREAKER & SITOUT POWERBOMB COMBO!...1...2...3! GLI AOP SONO TAG TEAM CHAMPIONS!!! Dopo il match...ARRIVA DEAN AMBROSE! Ambrose prende il microfono e dice a Seth “Vuoi sapere perché l’ho fatto?”.

L’Architetto si sta riprendendo e chiede “Perchè?” più volte, ma Dean non risponde e...DIRTY DEEDS! Ancora nessuna spiegazione, ma sicuramente abbiamo capito perché si è meritato il soprannome “Lunatic”.

-Nel backstage Baron Corbin sta per essere intervistato, ma viene visto da Braun Strowman...e fugge. - Dolph Ziggler arriva sul quadrato! Ziggler si lamenta per come Shane McMahon abbia rubato il suo trofeo del Best In The World, ma...SULLO STAGE C’È ELIAS! Il cantautore, incitato dal pubblico, suona per un attimo il classico “Po-po-po” da stadio tanto caro anche a noi italiani, poi dice che Dolph è solo un bugiardo.

Lui però stato al telefono con Liam Gallagher, che gli ha promesso che se canterà questa canzone gli Oasis si riuniranno, quindi che Ziggler stia zitto e lo lasci cantare. Il Drifter inizia ad intonare un suo inedito, ma Dolph lo ferma per sfidarlo ad un match, immediatamente accettato.

- Dolph Ziggler vs Elias. Nel finale...ZIG ZAG!...1...2...NO! Elias mette un piede sulla corda e l’arbitro è costretto a fermare il conteggio. Dolph si lamenta, ma...DRIFT AWAY IMPROVVISA!...1...2...3! Bella vittoria per il cantante, con il pubblico inglese che, durante l’intero match, ha cantato “Wa-wa-walt with Elias” al ritmo di “Po-po-po”.

E niente, lo amo sempre più. - Ronda Rousey raggiunge il ring! La campionessa ricorda che Becky Lynch ha detto che le spezzerà le braccia ed il pubblico inizia ad intonare cori per la rossa. Ronda dice che è normale che sia tanto amata, merita quel titolo ed ha lottato tanto per averlo, la rispetta, ma la Lynch non deve sottovalutarla.

La Rousey elenca tutti i suoi successi dalle Olimpiadi alla WWE, passando per l’UFC, poi aggiunge che è una killer nata e che Becky dovrà portarsi dietro tutta la sua rabbia ed il suo odio. La rossa sarà anche “The Man”, ma lei è la “baddest bitch of the planet”, che in realtà non mi pare proprio un complimento, ma ok.

Ronda lancia il microfono per una chiusura perfetta del discorso, ma...ARRIVA NIA JAX! Nia dice che è bello vederla così ed a Survivor Series sarà dalla sua parte perché difenderà Raw, ma dopo il PPV lei sarà lì ad aspettarla.

Le due chiacchierano tranquillamente senza microfono e sorridono come se fossero in un bar per i cavoli loro, ma per fortuna parte la theme di Ember Moon a ricordare che siamo ancora su un ring. - Nia Jax vs Ember Moon. Nel finale la Moon fa di tutto per far crollare Nia, ma questa non cade e...POP-UP SAMOAN DROP!...1...2...3! Vittoria per la Jax.

Dopo il match...ARRIVA TAMINA! Le due si guardano, poi all’improvviso Tamina si gira verso Ember, la solleva e...SAMOAN DROP! Le due atlete meno leggere della WWE, non si sa perché, finiscono per fare coppia attaccando Ember e poi si abbracciano al centro del ring.

Nuova coppia che sicuramente potrebbe fare la differenza. - Nel parcheggio Baron Corbin annuncia di avere un appuntamento importante, quindi sarà Drew McIntyre ad affrontare Kurt Angle al suo posto.

Il GM prende la macchina e fugge giusto in tempo, evitando l’assalto di Braun Strowman. - Bobby Lashley vs Finn Balor. Prima del match, per ore, Lio Rush si vanta per la forma fisica del suo assistito, ma non ci interessa.

La vittoria va a Bobby con la sua Dominator. Dopo il match...ARRIVA DREW MCINTYRE! Lashley e Rush se ne vanno, poi Drew rialza Balor...E LO STENDE CON LA CLAYMORE! Così, a caso. - MAIN EVENT: Kurt Angle vs Drew McIntyre. Match abbastanza equilibrato, con Angle che si impegna al massimo per diventare capitano del Team Raw.

Nel finale...TRIPLE GERMAN SUPLEX! Kurt si prepara per l’Angle Slam, ma McIntyre si libera...CLAYMORE KICK! Drew però non va per il Pin, ma resta ad osservare l’avversario. Angle si riprende e Drew gli dice di prendergli la gamba, così l’ex GM ci prova, ma senza successo.

L’Olympic Gold Medalist tira fuori tutta la sua frustrazione e si lancia contro al rivale, ma questo lo ferma con una serie di pugni e poi lo rialza, urlandogli che è una vergogna per la propria famiglia e per sé stesso.

Raramente abbiamo visto Kurt così furioso...ANKLE LOCK IMPROVVISA!!! Drew soffre, ma riesce a liberarsi e...ANGLE SLAM DI MCINTYRE! ANKLE LOCK! Kurt è disperato, ma dopo un po’ non può far altro che cedere e lasciare che McIntyre si goda le luci della ribalta, mentre il capitano del team Raw resta Baron Corbin.

La WWE è sempre stata molto patriottica, ma in Inghilterra un eroe americano è appena stato umiliato da un malvagio scozzese. Cosa accadrà ora? E, soprattutto, quante botte si prenderà Ruby Riott? Spero tante, ma lo sapremo la prossima settimana.

Per ora è tutto qua, un saluto, dal vostro SimoneSian.