SPOILER - Risultati di WWE NXT - 20/06/2018


by   |  LETTURE 499
SPOILER - Risultati di WWE NXT - 20/06/2018

La serata si apre con un breve recap di quanto successo ad NXT TakeOver Chicago II che però approfondiremo più tardi anche perché ora è il momento di passare all'azione con il match che vede coinvolte Dakota Kai e Bianca Belair.

Ricordiamo come questo match sia stato frutto dello scontro verbale avuto tra le due settimana scorsa. La scontro inizia con un rapido scambio di manovre che portano la Kai a tentare lo schienamento ma con esito negativo. La Kai insiste con un penalty kick a cui fa seguito un altro schienamento ma sempre con esito negativo.

Dakota non demorde e si scaglia contro la rivale venendo però scaraventata in aria finendo con la faccia dritta sulla parte alta del paletto. La Belair a questo punto ne approfitta per mettere a segno una spear contro una Kai stordita ed appoggiata al paletto.

Come se non bastasse Bianca mette a segno un vertical suplex con rimbalzo sulla corda seguito da uno splash sulla schiena della povera Dakota. La contesa prosegue con vari tentativi di sfiancamento ai danni della povera Dokta che subisce anche un devastante backbreaker.

Il match è in mano alla Belair che mette a segno ben 2 vertical suplex con rimbalzo sulle corde. Una volta tentato il terzo la Kai sguscia via andando ad eseguire ben 2 rollup ma entrambi con esito negativo. La Belair non ci sta e dopo aver steso la sua avversaria tenta una splash che si schianta contro le ginocchia di un'attenta Kai.

Le due atlete sono stremate ma Dakota ha ancora della benzina nel serbatoio e riesce a mettere a segno prima un enziguri kick e poi il face wash per poi tentare uno schienamento il conteggio si ferma sul conto di 2. La Belair a questo punto decide che è il momento di riportare la situazione a suo favore e dopo aver rifilato una gomitata devastante al volto della povera Dakota riesce a mettere a segno la Argentine Facebuster seguita dallo schienamento definitivo che le regala la vittoria.

Il primo match, del appena passato TakeOver, che ci viene riposto è quello tra Velveteen Dream e Ricochet con quest'ultimo che ricordiamo aver portato a casa la vittoria. Nell'intervista post match Ricochet ora ci rende noto che le luci dei riflettori non sono più puntate su Dream bensì su di lui.

Dall'altra parte troviamo un Dream visibilmente alterato e deluso che risponde in modo stizzito alla povera intervistatrice con la fase lapidaria "dream over in Chicago..." (il sogno è finito a Chicago) per poi allontanarsi.
Ci viene ora riproposto un riassunto del match tra Nikki Cross e la NXT Women's Champion Shayna Baszler con questa che ricordiamo aver mantenuto il titolo a seguito di un discreto match che si è concluso con la l'applicazione della Kirifuda Clutch per ben 1 minuto.

Nell'intervista post match la Baszler (in compagnia di Jessamyn Duke e Marina Shafir) ci tiene a precisare che non solo ha battuto la Cross ma che l'ha anche messa a dormire. Veniamo ora al riassunto del match tra Lars Sulliva ed il NXT Champion Aleister Black con il frequentatore delle tenebre che ha mantenuto il suo titolo resistendo all'attacco della bestia impazzita a termine di un match molto combattuto e sofferto.

A termine del match il campione evita l'intervista con un secco "ora non posso parlare" che legato al fatto che fosse visibilmente esausto e zoppicante è riconducibile alla sola volontà dell'atleta di arrivare il prima possibile in albergo magari passando prima dall'infermeria per un controllino.

Non ci viene proposta alcuna intervista di Sullivan anche perché credo che nessuno abbia avuto il coraggio di avvicinarsi ad una bestia ferita ed infuriata. Ecco che ci viene riproposto un riassunto del match tra Oney Lorcan e Danny Burch che se la sono vista con i NXT Tag Team Champions Roderick Strong e Kyle O'Reilly con i membri della Undiaputed Era che hanno mantenuto i loro titoli disputando quello che è stato il match di apertura del PPV e che ha regalato una moltitudine di emozioni.

Viene proposta anche l'intervista agli sconfitti che dicono di aver fatto tutto il possibile e che hanno disputato il miglior match della loro carriera e che purtroppo questo corrisponde alla loro peggior sconfitta. Passiamo ora al recap del main event di TakeOver che altro non era che lo street fight match disputato da Johnny Gargano e Tommaso Ciampa con quest'ultimo che, al termine di un match devastante per entrambi, tra lo sconcerto di tutta l'arena ha portato a casa la vittoria.

C'è da ammettere anche che qualcuno ha esultato, seppur in piccola parte Ciampa ha la sua fetta di tifosi a quanto pare. Prima arrivare al main event della serata, ci viene proposta anche l'intervista ad EC3 che ci tiene a farci sapere di come TakeOver sia il motivo per il quale la WWE, ed in particolare NXT, sia la migliore di questo sport entertainment.

Inoltre evidenzia di come l'evento di Chicago sia stato perfetto solo al 99% in quanto mancava proprio il Top One Percent che altro non è che lui. Infine ci rivela anche che è sua intenzione "sfondare" la porta del GM William Regal per chiedere che gli venga data la miglior opportunità che questo brand può dare e che quando lui chiede un possibilità, lui non la mancherà.

Eccoci giunti ora al secondo ed ultimo match della serata che vede opposti i War Raiders (Rowe & Hanson) e i The Mighty (Thorne & Miller). Lo scontro parte in quarta con i The Mighty che dopo aver gettato le loro giacche sul volto dei loro avversari li attaccano ancor prima che la campanella sia suonata.

Dopo che l'arbitro ha rimesso le cose a posto, è proprio Rowe a chiedere che venga fatta suonare la campanella pur essendo in un momento di inferiorità numerica con Hanson attualmente fuori gioco a causa dell'attacco precedente.

Al suono della campanella Rowe parte col turbo e stende Thorne con un running front kick per poi eseguire un exploder suplex su Miller. Cambio per un rientrante Hanson che viene gettato contro il povero Thorne che non può far altro che incassare il running hip atrack accompagnato.

Altro cambio per Rowe che coadiuvato dal suo compagno di squadra tenta di mettere a segno la Fallout venendo però interrotto da Miller che spinge giù dal paletto il neo entrato Hanson. Nel mentre Miller tenta uno schienamento illegale (piedi sulle corde) su Rowe che però riesce prontamente ad interrompere sul 2.

È il momento di Miller che si scaglia su frastornato Rowe cacciandolo anche fuori dove viene colpito da Thorne. Altro cambio per i The Mighty che metteno a segno una sorta di Falling Nackbreaker in coppia a seguito della quale Thorne tenta lo schienamento dal quale ancora una volta Rowe riesce ad uscire sul conto di 2.

Rowe riesce in qualche modo ad uscire dalla situazione poco piacevole per poi dare il cambio ad Hanson che una volta entrato si scatena su entrambi i componenti dei The Mighty a suon di spallate e press slam oltre che andando a segno su Thorne con una devastante clothesline a seguito di una ruota.

Ennesimo cambio per Rowe che lancia in aria Thorne che viene preso al volo e schiantato al suolo da Hanson con una altisonante powerslam a cui segue uno schienamento il conteggio viene interrotto sul 2 da un rientrante Miller che viene poi gettato fuori dal ring e raggiunto da Hanson che mette a segno un suicide dive per poi rientrare sul ring ed insieme al suo compagno do merende mettere a segno la Fallout a cui segue lo schienamento definito che gli garantisce la vittoria.

Con l'auspicio di essere stato il più esaustivo possibile vi auguro una buona serata o giornata a seconda di quando starete leggendo e soprattutto buon wrestling a tutti.