WWE Clash at the Castle 2024 Report (1/3) - Ciao mamma, guarda come mi diverto

Con la ormai celebre Mama Rhodes in prima fila Cody affronta ancora una volta AJ Styles senza esclusione di colpi

by Cristina Cerutti
SHARE
WWE Clash at the Castle 2024 Report (1/3) - Ciao mamma, guarda come mi diverto
© WWE X/Fair Use

Non importa se è un qualunque sabato di metà giugno, non importa se in concomitanza c'è il debutto dell'Italia agli Europei di calcio... A noi importa soltanto di quello che succederà all'OVO Hydro di Glasgow, Scozia, a Clash at the Castle! Inutile dirlo: le aspettative sono comunque alte... Soprattutto per i fan dell'idolo di casa Drew McIntyre. Molti di noi hanno ancora sulle labbra il retrogusto amaro di quanto avvenuto nel medesimo evento due anni fa quando lo scozzese perse la sua occasione di stroncare il regno dei record di un certo signor Roman Reigns con successivo duetto canoro. Drew vuole sicuramente scrivere un finale diverso in questo Premium Live Event, ci riuscirà? Lo vedremo nel corso della serata. Ora abbiamo ben altro di cui occuparci!

  • Undisputed WWE Championship “I Quit” Match: Cody Rhodes (c) vs. AJ Styles

Seconda sfida titolata tra i due. Sembrava finita a Backlash, invece l'Europa è ancora una volta scenario di questo scontro da leccarsi i baffi. In questo match tutto è consentito: non ci sono squalifiche, non ci sono colpi proibiti o ammennicoli banditi dal ring: tutto è utilizzabile per fare del male all'avversario e costringerlo a dire "I Quit".

Il pubblico è molto coinvolto da un incontro in cui AJ Styles sembra avere il controllo più ancora di Cody, che più volte è chiamato a rispondere alla fatidica domanda dell'arbitro. Ma tutti noi abbiamo una certezza nella vita: nessuna arma si rivelerà mai più potente di una mamma incazzata, e uno dei momenti più epici di questo incontro è incarnato proprio dal momento in cui la ormai celeberrima Mama Rhodes schiaffeggia senza alcun timore AJ Styles. Ciononostante The Phenomenal One è ancora convinto di avere la contesa tra le mani, anche perché Cody è ammanettato.

La storia però prevede un risvolto diverso: Cody riesce a liberarsi e a costruirsi lo scenario ideale per mettere a segno prima una Cross Rhodes... Una Cody Cutter! Due Cody Cutter! Prima della terza si sofferma e avvicina una sedia... TRE CODY CUTTER! Ma l'American Nightmare non ne ha ancora abbastanza ed impedisce all'arbitro di chiedere a AJ Styles se intende rinunciare. Quindi usa le manette per assicurare l'avversario alla seconda corda e colpirlo ripetutamente con una sedia.

A quel punto l'arbitro pone la domanda a Styles, ma per tutta risposta il Phenomenal One manda l'American Nightmare farsi benedire. Infastidito Cody lascia il ring per poi tornare qualche portando con sé i gradoni di accesso al ring e minacciare di colpire AJ Styles con essi. Styles evita il peggio ripetendo alcune volte le parole magiche, “I Quit”, e Cody si riconferma campione!

Prima che si tenga la consueta celebrazione con il pubblico che canta a gran voce Kingdom, Cody si toglie comunque la soddisfazione di colpire lo stesso AJ Styles con i gradoni prima di salire su di essi e festeggiare la vittoria sollevando la cintura. Un'ottima apertura per questo evento! Cody si appresta a lasciare l'arena... MA ARRIVA LA BLOODLINE! Tama Tonga e Tonga Loa aggrediscono l'American Nightmare per ordine di Solo Sikoa che, in seguito, si unisce a loro... MA L'ARRIVO DI KEVIN OWENS E RANDY ORTON SALVA LA SITUAZIONE! I tre si soffermano a celebrare anche questa riuscita, ma siamo tutti ben consapevoli del fatto che tutto questo avrà delle conseguenze.
Vincitore e ancora Undisputed WWE Champion: Cody Rhodes.

È da WrestleMania XL che non sentiamo più associare i nomi dei gemelli Usos, ma viene trasmesso un video in cui si ripercorre il loro excursus da quando erano bambini a quando Jey Uso ha preso la sua strada come atleta singolo, lontano dalla Bloodline e dalla sua famiglia, arrivando appunto allo scontro fratricida allo Showcase of Immortals. Dopo questo sappiamo benissimo com'è andata: Jey si è da poco messo in lizza per entrare nel Money in the Bank Ladder Match e Jimmy è completamente sparito dai radar da quando, dopo WrestleMania, è stato brutalmente attaccato da Solo Sikoa e Tama Tonga. Episodio che, di fatto, ha aperto il nuovo corso della Bloodline orfana di Roman Reigns.

  • WWE Women's Tag Team Championship Triple Threat Match: Alba Fyre & Isla Dawn vs. Shayna Baszler & Zoey Stark vs. Bianca Belair & Jade Cargill (c)

L'accoglienza per The Unholy Union è quella delle grandi occasioni: Alba Fyre, meglio conosciuta con il precedente ring name di Kay Lee Ray, è di origine scozzese e il pubblico le dà il dovuto bentornata a casa. Ma le prime a darsi seriamente battaglia sono Bianca Belair e Shayna Baszler, con la campionessa in carica che domina abbastanza facilmente la situazione. Il tutto prende una piega diversa nel momento in cui, in sua vece, fa il suo ingresso Jade Cargill che finisce per incassare, almeno inizialmente, il lavoro di squadra di Alba Fyre e Zoey Stark. Nonostante i ripetuti tentativi di avere la meglio su di lei, la campionessa dà un'incredibile prova di forza caricandosi entrambe le avversarie e schiantandole a terra. Il resto lo fa il ritorno di Bianca Belair che la aiuta a ripulire il quadrato.

Le quattro avversarie, fuori dal ring, si riuniscono per studiare una strategia comune che permetta loro di avere la meglio e sembra che questa pianificazione dia i suoi risultati: messa fuori dai giochi Jade Cargill alle avversarie rimane una sola avversaria da cercare di dominare. Ma le alleanze tra heel si sa che durano quanto un ghiacciolo all'Equatore ed è così che la coppia formata da Baszler e Stark attacca la Unholy Union per ottenere il vantaggio. Mentre le campionesse si leccano le ferite e riprendono fiato all'esterno del ring le quattro avversarie, consapevoli del fatto che non è necessario schienare le campionesse per aggiudicarsi vittoria e titoli, tentano di sbarazzarsi le une delle altre. Ma il ritorno in ring di Bianca Belair stravolge i loro piani dando qualcosa in più di cui occuparsi.

Quando quasi tutte le contendenti sono al tappeto fa capolino Jade Cargill che dà un po' di respiro alla sua tag partner dandole il cambio, e dopo un ingresso promettente subisce la Sleeper Hold della Queen of Spades. È ad un passo dal cedere quando l'ingresso aereo della EST manda a monte il tentativo di Shayna Baszler di portarsi a casa la vittoria. Jade Cargill è sul punto di confermarsi campionessa insieme a Bianca Belair, ma un ennesima intromissione della Unholy Union manda tutto a monte. Isla Dawn tenta il colpo gobbo su Shayna Baszler dopo essersi sbarazzata di Jade Cargill... ED OTTIENE LO SCHIENAMENTO VINCENTE!!! Abbiamo due nuove campionesse di coppia, che vengono celebrate dai loro affetti presenti nelle prime file.
Vincitrici e nuove WWE Women's Tag Team Champions: Alba Fyre e Isla Dawn.

PARTE DUE - PARTE TRE

Aj Styles
SHARE