WWE Monday Night Raw 15/04/2024 Report (1/3) - La caduta della dea

Rhea Ripley è costretta a rinunciare al titolo a causa di un infortunio e di Liv Morgan

by Cristina Cerutti
SHARE
WWE Monday Night Raw 15/04/2024 Report (1/3) - La caduta della dea
© Youtube WWE/Fair Use

Buongiorno a tutti e benvenuti al Bell Center di Montreal, Canada, ad un nuovo appuntamento con WWE Monday Night Raw! Anche oggi tocca a me, Cristina “miss one thousand” Cerutti, fare da traghettatore in questo viaggio di circa tre ore attraverso il primo evento della settimana targata WWE dove sentiremo Rhea Ripley aggiornarci riguardo ai rumors circolati nelle ultime ore che interessano il suo stato di salute attuale, assisteremo al ritorno del “Celtic Warrior” Sheamus e vedremo la prima difesa titolata di Sami Zayn contro Chad Gable.

Si inizia proprio con la colonna portante del Judgment Day, la nostra “Mami” Rhea Ripley. Il suo braccio destro è avvolto da un tutore e non ci fa presagire nulla di buono purtroppo. La mano libera è munita di microfono e inizia a parlare dicendo che sappiamo tutti cosa sta succedendo in questo momento: dopo l'attacco subito da Liv Morgan la settimana scorsa dovrà stare in panchina per un bel po' di mesi.

Rhea dice di essere arrabbiata, anzi inca*zata, perché le è stato detto che deve lasciare ciò che per lei significa più di tutto: il suo titolo. Solleva la cintura e ribadisce che sì, per lei è la cosa più importante della sua vita, ed è per questo che è così doloroso dover rinunciare.

Si rivolge poi a colei che l'ha costretta a questa rinuncia, Liv Morgan, inveendo contro il suo Revenge Tour e dicendole che quello che le sta accadendo è tutta colpa della sua stupida sete di vendetta, e dover fare quello che sta facendo la sta uccidendo.

Continua poi a parlare a Liv Morgan dicendole che avrebbe potuto avere un po' di rispetto nei suoi confronti se solo avesse deciso di andare con lei faccia a faccia, ma ha deciso di prenderla alla sprovvista dimostrando di essere una codarda.

Rhea è una furia, e la situazione non migliora con la presenza di Liv Morgan sullo stage che sembra quasi irridere l'australiana, che incalza dicendo che se sparirà non sarà a causa dell'infortunio, ma perché ha messo le mani su Liv ed è poi stata rinchiusa nel carcere di Montreal.

Invita poi gli addetti alla sicurezza di lasciarla andare, di lasciare che vada sul ring a prenderla, ma Adam Pearce e il personale fanno di tutto per tenere le due separate... Il che vale ad uno di loro una testata da parte della Mami.

Vediamo poi Rhea abbracciare i suoi compagni del Judgment Day raccomandando loro di mantenere alto il nome del gruppo.

  • Sheamus vs. Ivar
E diciamolo che Sheamus ci è mancato! Dopo un lungo periodo di stop a causa di un infortunio, nel corso del quale si sono più volte rincorse voci di un suo probabile ritiro, il Celtic Warrior ritorna a calcare il ring e lo fa contro Ivar, membro dei Viking Raiders con una fallimentare carriera da singolo da quando il suo tag team partner Erik è totalmente scomparso dai radar (infortunio al collo).

I due iniziano con una serie di lanci e prese, Sheamus tenta di avere la meglio con uno Shoulder Block ma Ivar prende un leggero sopravvento che lo porta a raggiungere la terza corda, ma con un nulla di fatto. Avalanche White Noise di Sheamus, che riprende il controllo del match ed infierisce colpi pesantissimi ad Ivar che tenta più volte di ribellarsi alle iniziative del rientrante Sheamus ma senza alcun risultato: dopo un Pump Knee Strike l'irlandese mette a segno il Brogue Kick che gli conferisce la vittoria.

Dopo un video package dedicato al main event di questa sera nel quale Sami Zayn difenderà il titolo Intercontinentale contro Chad Gable troviamo Triple H e Adam Pearce sul ring pronti ad annunciarci qualcosa. Paul “Triple H” Levesque apprezza il sostegno che il pubblico gli riserva anche in questa occasione, dice che è difficile credere che solo otto giorni fa ci si trovasse nel bel mezzo della più grande WrestleMania di tutti i tempi.

Ma ora, tra regni caduti e incubi appena incominciati, è iniziata una nuova era. Prende parola anche Adam Pearce, il quale dice che la nuova era è iniziata sicuramente per la divisione tag team: il talento, la passione e la profondità non sono mai stati così forti e così intensi come adesso.

Continua constatando che siamo arrivati a WrestleMania con un solo tag campione e ne siamo usciti con ben due tag a detenere i titoli, ragion per cui sia Raw che SmackDown, per entrare in questa nuova era, meritano delle cinture di cui andare fieri.

Su questo chiede poi a Triple H se non è il caso di chiamare in causa i legittimi proprietari di quei titoli e invita il pubblico ad accogliere gli Awesome Truth. Triple H, con una palese parafrasi delle catchphrase dei due, si congratula per primo con i campioni per aver fatto la storia in quello che probabilmente è stato il più grande tag match della storia e dice che vederli avere quel momento di gloria a WrestleMania, a titolo personale, è stato veramente...

Awesome! Ma il punto è un altro: se Truth e Miz vogliono rappresentare la WWE nella nuova era devono farlo in modo che arrivi chiaramente il segnale di novità, e per farlo indosseranno le nuove cinture: The Game solleva il telo nero che ricopre le cinture rivelandone il nuovo design.

R-Truth esplode iniziando a farneticare sulle improbabili doti magiche di Triple H e facendo venire al CCO un gran mal di testa, oltre alla voglia di scappare. L'apice non lo si raggiunge con i suoi sproloqui su donne tagliate a metà, conigli estratti dai cilindri e quant'altro...

Lo si raggiunge quando Truth pensa bene di scambiare Triple H per Tommaso Ciampa. The Miz cerca di contenere il suo tag partner ma senza però ottenere il risultato sperato: R-Truth riesce a mettere in fuga anche Adam Pearce...

Ma non prima che abbia annunciato che per dei nuovi campioni occorrono anche dei nuovi sfidanti, quindi siamo pronti ad assistere ad un Triple Threat Match per determinare i number one contender. PARTE DUE - PARTE TRE

Monday Night Raw Rhea Ripley Liv Morgan
SHARE