WWE Monday Night Raw 18/03/2024 Report (2/3) - L'accordo tra gentiluomini

Cody vuota il sacco rispondendo a The Rock e sigla un accordo con Paul Heyman

by Cristina Cerutti
SHARE
WWE Monday Night Raw 18/03/2024 Report (2/3) - L'accordo tra gentiluomini
© Youtube WWE/Fair Use

Nel backstage, intanto, il Judgment Day è impegnato in una fitta conversazione con Andrade El Idolo. Dominik gli ricorda che è il Judgment Day a gestire le cose qui a Monday Night Raw, mentre Rhea è più pragmatica e dice che il loro è un gruppo esclusivo, ma se Andrade continuerà ad avere performance impressionanti come quelle viste finora prenderanno in considerazione l'idea di inserirlo tra le loro fila... Ragion per cui terranno d'occhio il suo match settimana prossima.

Una volta concluso con Andrade il Judgment Day è chiamato a fare i conti con quanto accaduto la scorsa settimana nel Gauntlet Match atto a designare lo sfidante di Gunther a WrestleMania. Osno tutti ancora abbastanza sconvolti dal fatto che Ricochet abbia fatto passare JD McDonagh come uno stupido, ma ora spetta a Dominik lavare l'onta e sistemare le cose.

  • Katana Chance & Kayden Carter vs. Candice LeRae & Indi Hartwell

Siamo ancora tutti abbastanza atterriti da quanto accaduto la settimana scorsa, quando Maxxine Duprì è stata fatta oggetto dell'inaspettata cattiveria gratuita di Candice LeRae che è andata a toccare argomenti personali molto delicati. Ma questa settimana sembra che il fatto sia stato archiviato e si procede con questo incontro che, fin dalle sue prime fasi, appare molto sentito e molto combattuto da entrambe le compagini.

Buona parte della seconda parte del match è caratterizzata da Indi Hartwell che tenta di portare a compimento delle mosse e da Katana Chance che la manda a vuoto. Solo l'ingresso di Candice LeRae dà una svolta decisiva al match, che dopo averne indebolito a sufficienza la gamba destra Katana Chance a cedere alla sua One Leg Boston Crab.

  • Cody Rhodes all'attacco

Nell'arena tutto è pronto per accogliere l'idolo delle masse: l'American Nightmare, Cody Rhodes! Microfono alla mano, Cody ci ricorda che mancano meno di tre settimane a WrestleMania e che lì, per il secondo anno consecutivo, sarà sotto i riflettori del main event contro il più grande campione di tutti gli sport: The Tribal Chief, Roman Reigns. Questo venerdì a SmackDown i due si troveranno a fare una bella chiacchierata faccia a faccia, ma ci sono delle complicazioni e queste si incarnano in un sol nome: quello di The Rock.

The Rock infatti la settimana scorsa ha cominciato su Instagram ed è poi andato avanti con un esilarante concerto la settimana scorsa a SmackDown. Secondo Cody è un vero peccato che stasera Rock non abbia voluto essere qui presente. Perché Cody ha preso spunto proprio dal post su Instagram di The Rock citando il fatto che si è autodefinito il nostro heel preferito... E dal momento che non siamo stupidi, tutti noi sappiamo cosa significa nonostante la terminologia da insider: significa che lui è il cattivo. Cody prosegue dicendo di aver conosciuto molti heel nella sua carriera: Bobby Heenan, Arn Anderson, Michael Hayes, “Superstar” Billy Graham, Rick Flair... Tutti heel, per questa ragione non pensa che The Rock sia un heel ma semplicemente uno str***zo.

È proprio su The Rock che continua a focalizzarsi Cody, dicendo che lui ho ha preso in giro versando finte lacrime, prendendosela con Michael Cole a fine segmento e addirittura tirando in ballo sua madre, ma Cody non è convinto di essere lui quello da prendere in giro. Perché The Rock ha fatto più o meno la stessa identica cosa andando a piangere davanti al Board TKO spacciandosi per quello che deve salvare la WWE e il Board è andato in brodo di giuggiole quando se lo è visto davanti a porsi come il salvatore di tutto, come se la WWE avesse davvero bisogno di essere salvata no? E il motivo per cui hanno accettato è che The Rock se ne stava lì nella sua giacca di Gucci, con i suoi muscoli enormi in bella vista e che si è trovato davanti a degli yes men che non dicono le cose come stanno davvero, e quindi tocca a Cody farlo.

E secondo lui le cose stanno così: The Rock è un sacco di cose, anzi un sacco di cose meravigliose. È il Toro di Brahma, il Grande Diavolo, e Cody ammette di avere addirittura un paio di scarpe da tennis con ricamato su il suo logo. Per quanto lo riguarda, Cody vede The Rock come uno dei volti del Monte Rushmore del Wrestling... Ma c'è anche il rovescio della medaglia che vuole The Rock, agli occhi di Cody, come un pessimo venditore, un succube, uno che sa lagnarsi per ottenere quello che vuole. Cody crede che The Rock sia stato convinto del contrario, ma la realtà dei fatti è che lo spogliatoio non ha assolutamente bisogno di lui, ma è lui ad avere bisogno dello spogliatoio.

Ma ciò che più preme a Cody è livellare la questione mamme. Non ha gradito che The Rock abbia tirato in ballo sua madre, quindi è pronto a rispondere dicendo quello che è la mamma di The Rock... Ovvero una donna meravigliosa, il sale della terra e dice che una volta lo ha addirittura aiutato con Kevin Owens, quindi non ha altro che rispetto per lei. E mentre Rock parlava di consegnare alla madre di Cody la cintura insanguinata che avrebbe usato per farlo a pezzi, Cody aveva una consapevolezza: che sua madre non ha paura di niente. È la stessa donna che è saltata da una sedia al concerto di Willy Nelson e ha malmenato un poliziotto sotto copertura... Quindi The Rock dovrebbe rassegnarsi: sua madre non ha di certo paura di lui.

Cody ne ha ancora. Ora la sua attenzione è sul tag match del 6 aprile a WrestleMania: il più grande tag team di tutti i tempi! Lui e il suo tag team partner, il World Heavyweight Champion, ovvero qualcuno per cui The Rock dovrebbe avere molto più rispetto visto che Seth Rollins lo sta aiutando a portare avanti la “sua” compagnia, contro The Rock e il Tribal Chief Roman Reigns. Di conseguenza non sa il 7 aprile cosa accadrà. Sarà una lotta leale? Onestamente, Cody non sa rispondere: non sa se sarà un match normale o un match con le Bloodline Rules... E non sa se riuscirà a finire la sua storia. Ma vuole chiedere una cosa a The Rock, anzi a Dwayne: come fa ad essere così sicuro di sé stesso? Del resto non calca un ring da anni se non per parlare, anche se sembra essersene dimenticato. Quindi cosa farà quando il 6 aprile suonerà la campanella: sarà l'eroe che per molti è stato o o tutta quell'energia di “Big Dwayne” si rivelerà una gigantesca nuvola di fumo? Forse è vero: forse The Rock sarà davvero il final boss e Cody è troppo ingenuo per capirlo... Ma a WrestleMania... Cody non crede che The Rock sarà il final boss, ma semplicemente la spalla di Roman.

L'ingresso di Paul Heyman, che si introduce in pompa magna come è solito fare, zittisce temporaneamente Cody. Il Wise Man è lì per parlare con Cody e come d'abitudine la prende larga dicendo che i valori che lui e l'American Nightmare condividono sono molto più grandi dell'interesse su cui si trovano in conflitto. Ma nonostante questo, Heyman si trova lì per delle scuse. Un paio di settimane prima Heyman si è presentato con alcuni amici del Dipartimento di Polizia di New York... Maledettamente stupido da parte sua. Prima di tutto perché il piano non ha funzionato, secondo perché è stato davvero molto stupido. Per questo Heyman si scusa umilmente sia con Cody che con il pubblico.

Lo scambio di convenevoli prosegue con Cody che anticipa Paul Heyman, che a quel punto sicuramente chiederà il permesso di salire sul ring, invitandolo a prendere posto sul quadrato dove Heyman porta un messaggio da parte di Roman Reigns che lo aspetta sul ring venerdì a SmackDown. Il Tribal Chief da una parte, l'American Nightmare dall'altra, e Cody ha la parola di Roman Reigns che nessun altro membro della Bloodline tranne lo stesso Heyman sarà presente, e Heyman ribadisce l'ovvio dicendo che sicuramente non rappresenta una minaccia fisica per nessuno. Ma lui sarà comunque lì a fare quello che fa sempre: terrà la cintura, reggerà la collana del Tribal Chief, sussurrerà parole di stima e ammirazione al suo orecchio e lo riconoscerà come è giusto che sia.

Cody riassume molto brevemente le parole di Heyman e dice che quindi hanno un accordo, ma il Wise Man sembra aver “involontariamente” dimenticato una piccola postilla: se Roman Reigns si presenterà da solo, allora anche Cody Rhodes dovrà fare altrettanto. E anche qui Cody non può essere che d'accordo, tant'è che i due fissano l'accordo con una stretta di mano.

Prima che inizi il prossimo match c'è ancora spazio per Nia Jax, la quale dice di aver capito che Becky Lynch non l'ha mai davvero battuta, e che dopo stasera non lo farà mai. Perché quando si ritroverà di nuovo con la faccia rotta dovrà cedere il suo posto per WrestleMania dove Nia potrà finire quello che ha iniziato con Rhea Ripley.

Ricochet vs. Dominik Mysterio (w/JD McDonagh)

Ricochet fa abbastanza in fretta a porsi in vantaggio nei confronti di Dominik che nonostante tutto isulta abbastanza inoffensivo nei confronti dell'uomo dai mille rimbalzi. Ad inficiare sull'andamento del match sono più che altro le distrazioni operate da JD McDonagh.

Ci vuole un po', ma Ricochet finisce per subire la reazione di Dirty Dom, che riesce ad arrivare ad un passo dall'eseguire la 619, ma prima che Dominik riesca a concretizzare i suoi progetti Ricochet sfodera dal cilindro la Recoil e ottiene la vittoria. Non contento, dopo il match riesce anche ad evitare il tentativo di attacco da parte di JD McDonagh.

PRIMA PARTE

TERZA PARTE

Monday Night Raw The Rock Paul Heyman
SHARE