WWE SmackDown 08/03/2024 Report (2/3) - Non meriti neanche il mio spogliatoio

AJ Styles usa parole molto dure nei confronti di LA Knight

by Cristina Cerutti
SHARE
WWE SmackDown 08/03/2024 Report (2/3) - Non meriti neanche il mio spogliatoio
© Youtube WWE/Fair Use

  • Bobby Lashley vs. Karrion Kross (w/Scarlett Bordeaux)
Da quando la stable capitanata da Karrion Kross, Final Testament, ha fatto il suo esordio a SmackDown il suo obiettivo è sempre stato più che chiaro: The Pride, la stable formata da Bobby Lashley e gli Street Profit.

Vediamo questi wrestlers darsi battaglia da oltre un mese e mezzo, ed oggi finalmente si verifica un vero scontro diretto tra i loro leader. La lotta tra i due è da subito molto sentita, quasi feroce. L'All Mighty sembra appropriarsi della leadership della contesa, ma non ha fatto i conti con Scarlett che ci mette del suo per aiutare il suo protetto/consorte.

Il coinvolgimento di Scarlett, tuttavia, non sposta gli equilibri dell'incontro e Bobby Lashley torna a condurre l'azione: mentre Scarlett paga dazio per la sua intromissione sulla Hurt Lock di Lashley subendo l'attacco da parte di B-Fab, Kross è sempre più in difficoltà e questo non passa inosservato nemmeno nel backstage, tanto che gli Authors of Pain si precipitano ad appoggiare il loro leader e decretano la fine del match con la squalifica di Karrion Kross.

  • Tiffany Stratton vs. Mia Yim
Dopo un'eccellente prestazione offerta nell'Elimination Chamber e aver impressionato positivamente durante la scorsa settimana contro Naomi, Tiffany Stratton torna sul ring questa volta contro Mia Yim, o Michin.

Il match inizia con uno scambio abbastanza equo tra le due lottatrici dal quale nessuna delle due emerge, almeno inizialmente. Spetta a Tiffany Stratton farlo, che mette a segno una sequenza interessante di Clothesline, Elbow Drop e Running Double Foot Stomp per un conto di due.

Tiffany Stratton è on fire, ha saldamente tra le mani la guida dell'incontro e non ha alcuna intenzione di mollarla, almeno fino a che Mia Yim non abbozza una resistenza con un Fisherman Suplex e un tentativo di Style Clash che Tiffany sventa, contrattaccando con un Alabama Slam.

Una volta consolidato il suo dominio a Tiffany Stratton non rimane altro che salire sulla terza corda e chiudere la partita con The Prettiest Moonsault Ever per il conto di tre. Viene mandato in onda un promo di AJ Styles, il quale si rivolge a LA Knight e a chiunque altro si chieda perché ha dovuto volare dall'altra parte del mondo per fare quello che ha fatto a Elimination Chamber.

Beh, per lui è molto semplice: dice di aver visto LA Knight, il modo in cui si muoveva e si atteggiava come se fosse il padrone del mondo. Ma in realtà, secondo AJ Styles, LA Knight non merita nemmeno di stare nel suo stesso spogliatoio.

AJ Styles ammette di aver trovato anche divertente e simpatico il modo di porsi di LA Knight, ma il tutto ha iniziato a stargli stretto quando Knight ha iniziato a farsi strada a sue spese. Styles rincara la dose dicendo che ci ha messo un po' ma ha capito che questo business è spietato, ma vuole spiegare molto chiaramente una cosa a LA Knight: è un uomo di successo, poco talentuoso, e un chiacchierone che ha un disperato bisogno di essere umiliato, ed AJ Styles si ritiene una scelta fenomenale per quell'incarico.

LA Knight, a distanza, non prende affatto bene le parole che AJ Styles ha avuto in serbo per lui e sfoga la sua frustrazione gettando a terra il monitor attraverso il quale stava osservando colui che definisce noioso e al quale lancia la sfida di presentarsi sul ring la prossima settimana.

  • Dragon Lee vs. Angel Garza (w/Legado del Fantasma)
Va in scena un'altra rivalità che si trascina da moltissimo tempo e alla quale sono stati, nel corso del tempo, aggiunti altri elementi tra cui appunto i due contendenti che stiamo per vedere darsi battaglia sul ring.

Lee tenta di cogliere di sorpresa Angel Garza ma senza ottenere l'effetto sperato. Lo scambio tra i due è molto avvincente, con Dragon Lee che ottiene il primo tentativo di schienamento con uno Shibata Dropkick. Garza non si dà per vinto molto presto e inizia a lavorare al ginocchio destro di Dragon Lee garantendosi sufficiente vantaggio da cincischiare e mettersi in mostra con il pubblico.

Dragon Lee risale lentamente la china fino a costringere Garza ad abbandonare il quadrato, ma solo per lanciarsi su di lui all'esterno del ring con un Somersault Plancha per riportare l'azione nella sede opportuna, e dopo un tentativo per nulla incisivo di riportarsi in gara Garza viene definitivamente archiviato con una Hurracanrana.

Dopo la fine dell'incontro il Legado del Fantasma irrompe sul ring attaccando Dragon Lee, finendolo con The Cerberus Powerbomb. PARTE UNO PARTE TRE

Smackdown Aj Styles La Knight
SHARE