WWE Raw Report 26/02/2024 (3/3) - I rischi che valgono la pena prendere

Drew McIntyre vuole Seth Rollins al 100%. Per questo dovrebbe lasciar perdere le faccende di SmackDown. La risposta di Seth pare ovvia...

by Alan Mack
SHARE
WWE Raw Report 26/02/2024 (3/3) - I rischi che valgono la pena prendere
© WWE YouTube / Fair Use

Drew McIntyre guadagna il ring. Drew dice che ce l’hanno fatta. Senza le preghiere dei fan non ci sarebbe riuscito e, ora, affronterà Seth Rollins a WrestleMania. Purtroppo, si è fatto male, il timpano gli è scoppiato e il medico gli ha detto che, forse, non c’è modo che possa arrivare a WrestleMania. Drew gli ha risposto “e chi sono, CM Punk? Niente mi fermerà!”. Drew, poi, si siede proprio come CM Punk al centro del ring e si rivolge proprio a lui. Dato che Punk non beve, Drew ha bevuto per entrambi. Ma è tempo di tornare seri e chiama Seth Rollins sul ring. 

Il campione del mondo risponde alla chiamata. Seth riconosce ciò che ha fatto Drew, finalmente potrà fare ciò che non ha fatto nel 2020, vincere il titolo nella più grande WrestleMania di sempre e non in una arena vuota, ma di fronte ad un pubblico. Ma c’è un ostacolo di fronte a lui ed è Seth “Freakin” Rollins. Drew, però, gli dice che deve fermarsi, deve lasciare perdere la Bloodline e prendersi una pausa. Drew lo vuole al 100%, hanno bisogno di lui a Raw e lasciare gli affari di SmackDown dall’altra parte. Per la sua stessa salute, deve farsi da parte. 

Seth rispetta le parole di Drew, ma alcuni rischi valgono la pena essere presi. Seth ha già pensato a tutto ciò che ha detto Drew, forse Drew ha proprio ragione. Il suo ginocchio non si è ancora ripreso, la sua schiena potrebbe abbandonarlo, la Bloodline potrebbe farlo a pezzi e Drew avrebbe un incontro facile a WM. Ma se invece si sbaglia? Ci sono stati momenti in cui Seth si è sentito vuoto, ma ha perso questa sensazione quando è nata sua figlia. Alla sua nascita, Seth ha capito che non tutto gira intorno a lui. Il titolo è più grande di loro, far fuori la Bloodline è più grande di loro.  

Non importa chi sarà il campione, è solo una questione di tempo prima che la Bloodline arriverà per il titolo mondiale, perché la Bloodline vuole il potere. Ma se Seth riesce ad arrivare al 100% e a far fuori la Bloodline, saranno solo loro due a WrestleMania. Alcuni rischi valgono la pena essere presi. 

Liv Morgan vs Nia Jax: Liv prova subito ad attaccare la sua avversaria dall’inizio, ma ci vuole poco per Nia per avere il controllo del match. Addirittura, mentre tiene Liv in una Stretch Muffler, la fa sbattere contro l’angolo. Liv trova un’apertura quando Nia manca il bersaglio nell’eseguire un Leg Drop sull’apron. Nia, però, reagisce con una Samoan Drop contro l’angolo. Ma, proprio in questo momento, Becky Lynch compare in scena e si tuffa su Nia Jax, facendo scattare la squalifica. Becky colpisce Nia contro il tavolo di commento, Nia si da alla fuga. 

Cathy Kelly intervista Austin Theory e Grayson Waller. Waller risponde alle domande di Cathy, dicendo che Cody gli ha mancato di rispetto a casa sua, ora Grayson ricambierà il favore e la Bloodline potrà raccogliere le ossa. 

Michael Cole e Pat McAfee hanno delle parole di tributo per Ole Anderson, scomparso da poco. 

Becky Lynch è con Adam Pearce nel backstage, reclamando un incontro contro di lei. Adam le chiede se la prossima settimana va bene. Quindi “it’s official”. Liv Morgan raggiunge subito Becky, lamentandosi della sua intromissione, ma se ne va subito. 

Jacki Redmond è di nuovo nel backstage, questa volta con Jey Uso. Jey risponde alle domande rivolte alla scorsa settimana. Ogni volta che sta per raggiungere un traguardo, ci arriva molto vicino e la colpa sono i suoi stessi famigliari. Drew McIntyre lo raggiunge, dicendo di capirlo e, dal profondo del suo cuore...se lo merita. Scoppia la rissa tra i due, sedata dagli official. 

Cody Rhodes vs Grayson Waller: Dopo un inizio equilibrato, Austin Theory fa sentire la sua presenza a bordo ring, ma Cody non ci pensa due volte ad attaccarlo. Grayson tenta di approfittarne, ma Cody mantiene la mente lucida e mette a segno la Cody Cutter, chiudendo con la Cross Rhodes e fa suo il match. 

All’improvviso, arriva Paul Heyman, accompagnato da uomini della sicurezza. Cody prende una sedia, preparandosi allo scontro. L’ex genio della ECW tranquillizza tutti, dicendo che l’unico membro della Bloodline presente è lui. I 3 uomini della sicurezza sono suoi amici. Paul capisce che Cody si sente preso a schiaffi, ma deve togliere il nome di The Rock dalla sua bocca. Roman Reigns ha commissionato Paul Heyman nell’esortare Cody a ritirare la sfida a The Rock, addirittura pregandolo, o ci saranno conseguenze.  

Cody si siede al centro del ring e gli chiede perché non ha ancora detto qualcosa su The Rock: perché tutti erano fan di The Rock. Lui viene da una famiglia in cui il piatto a tavola arrivava per ogni biglietto venduto e nessuno vende più di The Rock, ma Cody è stanco di fare il bravo ragazzo e invita tutti loro di farsi avanti. Heyman sale sull’apron con la sua security e chiede il permesso di entrare, ma Cody lo nega. I 3 uomini di Heyman entrano lo stesso, ma Cody li minaccia di abbatterli se faranno un passo. 

Heyman è convinto che questa minaccia non si applica se quella persona a fare il passo è proprio lui. Cody risponde che si sbaglia e, mentre Paul fa il primo passo sul ring, Cody mette a ferro e fuoco il ring, attaccando gli amici di Heyman. Paul si rifugia sulla rampa e prende il telefono, chiamando Roman Reigns. Poi ne prende un altro, chiamando The Rock (con tanto di cover con il logo di Rocky). Cody gli urla di chiamarli pure, ma il fatto è che non è la Bloodline che sta cacciando Cody, è Cody che sta dando la caccia alla Bloodline

E su questa affermazione, l’episodio si conclude. 

PARTE 1

PARTE 2

Drew Mcintyre Seth Rollins Smackdown
SHARE