WWE SmackDown 16/09/2022 report (3/3) - Tag Team Contender's



by   |  LETTURE 1286

WWE SmackDown 16/09/2022 report (3/3) - Tag Team Contender's

- Drew McIntyre sale sul tavolo dei commentatori! Lo scozzese risponde a Karrion Kross dicendo che non è lui a dover temere il tempo che passa, ma l’unico conto alla rovescia pericoloso è quello prima della sua Claymore…3…2…1…LIGHTS OUT!

- NXT North American Championship match: Solo Sikoa vs Madcap Moss.

Davvero il titolo nordamericano sarà difeso nel main roster? A quanto pare sì. Sami Zayn interviene più volte durante il match e, nel finale, Moss sta avendo la meglio, ma il canadese salva Solo all’ultimo trascinandolo fuori dal ring.

Madcap parte all’inseguimento di Zayn e questo scappa sul ring, dove Sikoa ne approfitta subito…SUPERKICK SU MOSS! URANAGE!..1…2…3! Il terzo Uso mantiene il titolo, con una mossa decisamente troppo simile alla Rock Bottom.

Ma, dopo Strowman che imita Taker, accetto anche Sikoa che usa le finisher del familiare più famoso.

Quali saranno i prossimi sfidanti per gli Usos?

- MAIN EVENT #1 UNDISPUTED TAG TEAM CONTENDER'S MATCH: Brawling Brutes (Butch & Ridge Holland) vs Imperium (Ludwig Kaiser & Giovanni Vinci) vs New Day vs Hit Row.

Nel finale Woods travolge Butch fuori ring, mentre sul quadrato Vinci tenta un RollUp su Kofi, ma questo lo ribalta e…1…2…NO! Giovanni torna in controllo e da il cambio a Kaiser, che sale sul paletto.

COMBO POWERBOMB & DIVING EUROPEAN UPPERCUT! Holland però si prende il cambio un attimo prima, quindi gli resta solo da entrare nel quadrato, liberarsi i Kaiser e schienare Kofi…1…2…3! Vittoria per i Brawling Brutes, che andranno a lottare per i titoli di coppia.

Con Sheamus che esulta insieme ai suoi alleati termina questo episodio dello show blu. Come sempre, se volete commentare il tutto insieme a noi, vi consiglio di seguire Open Wrestling TV su Twitch ed in particolare l’appuntamento del sabato sera alle 21 con il The Blueprint.

Per ora è tutto qua, alla prossima. Un saluto, dal vostro SimoneSian.

QUI LA PRIMA PARTE

QUI LA SECONDA PARTE