WWE Raw 18/04/2022 Report (1/3) - La brutalità è donna



by RACHELE GAGLIARDI

WWE Raw 18/04/2022 Report (1/3) - La brutalità è donna

Benvenuti in un altro racconto dell’ultima puntata di Raw, io sono Rachele Gagliardi e oggi mi occuperò di portarvi alla scoperta di tutto quello che è accaduto durante l'ultimo show del brand rosso. Iniziamo!

La puntata si apre con Seth Rollins e un altro dei suoi completi particolari, che si accomoda al centro del ring con il microfono invitando Cody Rhodes ad unirsi a lui ed effettivamente lui lo fa dicendo che Buffalo, la città della puntata, è “Rhodes Country”. Poi ogni volta che Seth prova a parlare lui fa il furbo e gioca con la folla irritando il Drip God, che lo accusa di aver avuto un vantaggio a Wrestlemania, ovvero quello di preparasi per il match a differenza sua che non conosceva il nome del suo avversario, per quello ha perso. Poi aggiunge di essere meglio di Cody sotto tutti i punti di vista. In tutta risposta The American Nightmare gli risponde che le cose non cambiano perché ormai ha perso a Wrestlemania e poi chiede al pubblico se pensa che lui sia meglio di Seth Rollins e il pubblico risponde con il suo sonoro “yes! Yes! Yes!” A quel punto Rollins gli propone, dato che lo trova così facile, stasera di fare un match con un lottatore a sua scelta e Cody accetta.

  • WWE Women’s Tag Team Championships Match: Boss N’ Glow (c) vs Liv 4 Brutality

L’azione inizia sul ring con le campionesse un po’ in difficoltà, ma poi riescono a riprendersi finché non ci spostiamo fuori dal ring dove le sfidanti non ci vanno tanto leggere e al ritorno dal break sono in vantaggio con Rhea sul ring con Naomi.

Ad un certo punto le Liv 4 Brutality stanno per portarsi a casa i titoli con l’australiana che fa una Riptide su Naomi mentre Liv blocca Sasha Banks che però si libera, le fa una Backstabber prima di lanciarsi su Rhea ed interrompere lo schienamento. Poco dopo le campionesse si riprendono e con una combinazione di mosse di coppia, schienano l’ex campionessa NXT e mantengono i titoli.

Mentre si allontanoano, sul ring vediamo Rhea e Liv discutere animatamente ed è chiaro che siano arrivate alla fine. Che bello, un altro team che splitta, che gioia WWE grazie. E su queste parole di gratitudine per la compagnia, vediamo l’australiana che attacca brutalmente l’ex Riott Squad tra i fischi di tutti. Forse siamo arrivati davvero al punto in cui Rhea si unirà alla stable di Edge e sarà interessante vederla davvero heel nel main roster.

Poco dopo intervistata backstage, Rhea dice che non deve una spiegazione a nessuno e si allontana arrabbiata, mentre vediamo proiettate sul soffitto alcune luci viola.

  • La sfida continua tra Sonya Deville e Bianca Belair

Intanto al centro del ring si è accomodata una fischiatissima Sonya Deville, che ci dice che la dirigenza le ha detto che ha abusato del suo potere con Bianca Belair, aggiungendo che lei rimane una competitor e che essere un’ufficiale è stata un’imposizione, ma che lei vuole lottare e battere la bEST in WWE e che alla fine dei conti Bianca voleva un’avversaria e lei gliel’ha data e non c’è niente di personale, è solo business.

A quel punto Bianca Belair esce salendo sul ring e già Sonya la minaccia come faceva con Naomi dicendole che se dovesse toccarla nei panni dell’ufficiale WWE ci sarebbero delle ripercussioni, quindi la EST la sfida per il match questa sera perché non vede l’ora di metterle le mani addosso, ma ovviamente lei rifiuta dicendo che accadrà in una città dove lei odierà perdere, ovvero prossima settimana nella città natale di Bianca, così avrà la sua famiglia a consolarla quando perderà e la provoca dicendole che tanto è abituata a perdere velocemente. La campionessa allora la solleva per una KOD, ma l’ufficiale minaccia di sospenderla e multarla e lei la mette giù prima di andarsene.

QUI LA SECONDA PARTE

Monday Night Raw