WWE SmackDown 27/08/2021 report (2/3) - I soldi non fanno la felicità



by   |  LETTURE 1530

WWE SmackDown 27/08/2021 report (2/3) - I soldi non fanno la felicità

CLICCA QUI PER LA PRIMA PARTE

- Cesaro vs Chad Gable.
Nel finale lo svizzero sta ovviamente avendo la meglio e si prepara per il Cesaro Swing, ma viene attaccato alle spalle da Otis. Ai due dell'Alpha Academy importa ben poco della squalifica, infatti proseguono nell'assalto come se nulla fosse e Cesaro finisce vittima della panzata dalla terza corda dell'ex Mr Money In The Bank più inutile della storia.

- Nel parcheggio arriva un auto e ne esce...Baron Corbin (?). Kayla Braxton rimane stupita e l'ex Re le chiede se lo segue sui social, dicendo di aver vinto al casinò e che d'ora in poi si farà chiamare Happy Corbin.

Lo amo.

- Happy Corbin raggiunge il quadrato! L'ex depresso arriva con una nuova theme a tema Las Vegas, una techno dance che ti fa venir voglia di scommettere la casa, quindi si autoproclama sindaco di Jackpot City, elenca tutto ciò che può permettersi ed invita Big E a raggiungerlo.

Il ragazzo dei New Day sale sul quadrato e Corbin si scusa per i problemi causati nelle ultime settimane, poi arriva ad offrire fino a 100mila dollari per la valigetta, ma il Grande Ettore rifiuta. Big E è disposto a vendere mezzo sandwich, una matita o un peluche (che lancia al pubblico), ma sicuramente non il MITB.

Happy è convinto che l'ex Langston abbia fatto un errore a rifiutare l'offerta ma, sotto minaccia, pensa bene di tornarsene nel backstage. Felice come non mai.

Rivincita per il Messia?

- Viene mandato in onda un promo in cui Edge dice di non essersi sentito molto a suo agio nel riproporre la sua versione The Brood, ma ne è valsa la pena per sconfiggere un avversario come Seth Rollins.

Proprio il Messiah risponde con un altro video, congratulandosi con la Rated-R Superstar per la grande vittoria di SummerSlam, ma lasciando trasparire la sua voglia di vendetta.

- Nel backstage Paul Heyman è ancora davanti al camerino di Roman Reigns ed incontra proprio il Tribal Chief, che lo invita ad entrare senza alcun problema.

Qualcosa non quadra.

QUI LA TERZA PARTE