WWE SmackDown 28/05/2021 report (1/3) - Se non siete in due non potete entrare



by   |  LETTURE 2467

WWE SmackDown 28/05/2021 report (1/3) - Se non siete in due non potete entrare

Niente più WrestleMania Backlash, niente Money in the Bank, la strada ora punta verso Hell in a Cell. Che, grazie al cielo, non sarà WrestleMania Hell in a Cell. La vera domanda però adesso è: chi potrà arrestare questo Roman Reigns? E quali direzioni prenderanno i due gemelli Usos? Chissà che qualche risposta non arrivi già stasera... Io sono "My loneliness is killing me" Menzo Multi-multitasking e questo è il report di Friday Night SmackDown.

- Si comincia nel camerino di Roman Reigns, giusto per rendere chiare quali siano le cose importanti a SmackDown: Jimmy e Jey sono esaltatissimi dal fatto di tornare a lottare uno al fianco dell'altro, ma il clima cambia subito quando arrivano Paul Heyman e Roman Reigns. Quest'ultimo è infastidito perfino dal suo avvocato, che incenerisce con lo sguardo quando prova a parlare. Quindi chiede a Jimmy quali piani abbia per stasera, il cugino risponde: "Vincere".

A Reigns sembra bastare, ma quando Jimmy si allontana si intrattiene con Jey, confabulando con lui (e ottenendo l'assicurazione sul fatto che stanno dalla stessa parte). Roman chiede al cuginetto cattivo di essere certo che lo stesso valga per il cuginetto buono.

- Gli Street Profits si presentano sul ring: Montez Ford spiega che nonostante una settimana fa abbiano amabilmente sfottuto gli Usos, in realtà sono molto contenti del fatto che i samoani abbiano scelto proprio loro per il loro ritorno. Ma potrebbero essere un po' arrugginiti nel frattempo, visto che non ballano la Haka da parecchio tempo. Montez, ti informo che quella non la ballano dal 2016 e da allora hanno vinto quattro dei loro sei titoli mondiali di coppia. Converrebbe studiare un po', prima di parlare. Angelo spiega al compagno che i due restano temibili, anche se hanno un problema nella testa, funziona a metà, ogni tanto parte un suono che fa "Acknowledge me". In realtà sono stati molto meno velati, ma mi piaceva scriverlo così.

Arrivano gli Usos, con Jimmy che ricorda ai due festaioli la bacheca samoana piena di titoli. Ma soprattutto Jey è infastidito dai riferimenti a Roman Reigns, minacciando i due di farli a pezzi seduta stante. Il battibecco prosegue in una contesa verbale sul passato contro il futuro e a chi precisamente appartenga il presente. E dopo che Jey ha paragonato i rivali a Mario e Luigi, il match parte.

Meglio sul ring che al microfono

- Street Profits (Angelo Dawkins & Montez Ford) vs the Usos (Jimmy & Jey Uso)
Il match è lungo, piacevole e anche incredibilmente intenso, confermando a tutti (e a me in particolare) qualcosa che sappiamo ormai alla perfezione: per quanto gli Street Profits dispongano di una gimmick parecchio fastidiosa, sul ring ci sanno fare eccome. Entrambi i team sfiorano più volte la vittoria, ma ovviamente l'attenzione generale è concentrata su due aspetti: l'alchimia tra i gemelli Usos e l'impressione di Roman sui due cugini.

E infatti anche le telecamere lo vanno a cercare nel suo camerino, interessatissimo alla prova del sangue del suo sangue. Che alla fine prevale, proprio grazie all'intesa tra fratelli: Jey salva Jimmy dalla Frog Splash di Ford, Dawkins mette fuori combattimento Jey ma l'uomo legale è Jimmy...BASEMENT SUPERKICK SU MONTEZ FORD, 1, 2, 3 e vincono gli Usos. Grande prova di loro, tecnica ma soprattutto di alchimia.

- Si resta nella categoria tag team, con un'intervista ai Dirty Dawgs: Robert Roode spiega a Megan Morant che a WrestleMania Backlash hanno demolito Dominik caricando troppo Rey Mysterio, con la stessa dinamica di una nonna decrepita che trova la forza di sollevare un camion per salvare il nipotino morente. Ziggler conferma, spiegando che in tanti anni non gli aveva mai visto una tale scintilla negli occhi (o nell'occhio, maledetto The Horror Show at Extreme Rules). Stavolta, però, tutto sarà diverso.

- Non-title Tag Team Match: Natalya & Tamina vs Riott Squad (Liv Morgan & Ruby Riott)
Ancora dinamiche di coppia in questa prima parte di SmackDown (dove evidentemente l'ingresso è vietato se non si è in due), con le campionesse femminili che affrontano l'unico vero tag team rimasto nella divisione, senza però che i titoli siano in palio. Chissà, magari è l'occasione giusta per la Riott Squad di iniziare finalmente a risplendere di luce propria... La Riott Squad domina, ma Tamina connette la Superfly Splash su Ruby e ottiene il conteggio di 3 vincente. Ok.

FINE PRIMA PARTE
Per la seconda parte CLICCA QUI
Per la terza parte CLICCA QUI