WWE SmackDown 23/04/2021 report (2/3) - Ditate africane



by   |  LETTURE 2038

WWE SmackDown 23/04/2021 report (2/3) - Ditate africane

CLICCA QUI PER LA PRIMA PARTE - Nia Jax vs Tamina.
La scorsa settimana mi sono perso il report con la vittoria della mia Nattie e sono già triste per questo, ma almeno potrò vedere il trionfo di Tamina?
Nel finale Reginald distrae Tamina, ma Shayna Baszler non è d'accordo e va a colpirlo.

Shayna si prende un calcione da Tamina e quindi se la prende ancora una volta con Reginald, distraendo Nia. SUPERKICK DI TAMINA! ROLLUP!..1...2...3! Grazie WWE. Le campionesse di coppia sembrano non andare troppo d'accordo e la presenza di Reginald non aiuta.

- Nel backstage Big E raggiunge Kevin Owens e dice di essere convinto di meritare un rematch per l'Intercontinental Title, ma Owens gli ricorda che stasera sarà proprio il canadese ad avere un'opportunità contro Apollo Crews e quindi è possibile che prima o poi si scontreranno per quel titolo.

Intercontinental Title on the line

- Intercontinental Championship match: Apollo Crews vs Kevin Owens.
Questa puntata, almeno a livello di lottato, dà del filo da torcere anche a Wrestlemania.
Nel finale KO è pronto per la Frog Splash e Crews rotola fuori dal ring, ma il canadese non pare così dispiaciuto e si lancia lo stesso.

I due tornano sul quadrato, ma...COMMANDER AZEEZ DISTRAE OWENS! ROLLUP DI APOLLO!..1...2...3! Apollo resta campione.
Dopo il match...STUNNER SU CREWS! L'ex Dabba Kato però non ci sta, sale sul ring e...NIGERIAN NAIL!

Praticamente la sua finisher è il Samoan Spike di Umaga, definito da molti una delle finisher più insensate di sempre. Era giusto ritirarla fuori? No, decisamente no. Ma la vera domanda è: qual'è il nome più brutto? Babatunde, Dabba Kato e Azeez?
Dopo tutto ciò, Sami Zayn decide di fare un balletto per prendere in giro il suo ex amico KO KO.

- Nel backstage Apollo Crews è al microfono di Megan Morant, la nuova intervistatrice che mi pare già un ottimo aquisto, ma...BIG E LO ATTACCA ALLE SPALLE! Segmento breve e subito interrotto dagli arbitri. QUI LA TERZA PARTE