WWE SmackDown 20/11/2020 report (1/3) - Di Big E-dertaker non c'era bisogno



by   |  LETTURE 2130

WWE SmackDown 20/11/2020 report (1/3) - Di Big E-dertaker non c'era bisogno

Domenica ci sono le Survivor Series, ma intanto c'è ancora una puntata di SmackDown da disputare. Ci sono tre membri da definire per i team dello show (un uomo e due donne), più l'ennesimo sviluppo della vicenda tra ciò che resta del Messiah e il suo unico adepto: stavolta però Seth Rollins e Murphy chiariranno i loro diverbi come tanto piaceva a Kurt Angle, sul ring. Cambieranno ancora gli equilibri? Lo scopriremo qui: io sono Menzo Multitasking e questo è il report dell'ultima puntata di SmackDown prima di Bragging...Scusate, prima delle Survivor Series!

- Si parte con il piede sbagliato, e cioè con gli Street Profits: i campioni di coppia dello show blu ci ricordano subito che queste Series coincidono anche con il trentennale dal debutto di un personaggio abbastanza importante, e pensano bene di onorarlo ospitando Big E-dertaker. No gente, non così dai. Se dobbiamo mandare in vacca pure 30 anni di Undertaker io non ci sto. Ad ogni modo, Phenom-Ettore avvisa i suoi ospiti che stasera ci saranno anche i loro avversari del New Day...chissà come mai ne è al corrente.

E...ARRIVA IL NEW DAY! Kofi e Xavier spiegano perché siano lì (come se ce ne fosse bisogno), quindi dicono ai Profits che fanno bene a volere il fumo, ma che è meglio che non desiderino fuoco e fiamme perché è proprio quello che otterranno. Xavier Woods continua nel suo omaggio a Taker che somiglia quasi a uno sfottò, e infatti perfino Kofi appare perplesso. Per fortuna a interromperli...ARRIVA SAMI ZAYN!

Il campione intercontinentale entra nel discorso spiegando che Undertaker ha deciso di andarsene per evitare una rivincita con lui (che, ricordiamolo, fu malmenato al live event natalizio di New York). Poi via via si presentano anche King Corbin, Dolph Ziggler e Robert Roode. E capiamo già verso cosa si sta andando. Ma io i quattro campioni di coppia esageratamente buoni e felici che fanno squadra contro i quattro manigoldi molto più preparati di loro a livello tecnico non ho voglia di vederlo.

Dolph Ziggler schiavo di sé stesso

In realtà la cosa si risolve ancora prima, con Roode e Ziggler che dicono che i campioni dovrebbero essere loro e non il New Day, che ha scambiato le cinture con gli altri senza un motivo. Vedere Dolph andare oltre il tema dello "Should have been me" è sempre un piacere... Comunque scatta la rissa, e guarda caso, prevalgono i quattro campioni di coppia esageratamente buoni e felici. Sono infastidito.

- 8-Men Tag Team Match: Dolph Ziggler, Robert Roode, King Corbin & Sami Zayn vs New Day (Kofi Kingston & Xavier Woods) & Street Profits (Angelo Dawkins & Montez Ford)
Il primo ad andare vicino alla vittoria è Corbin con una Deep Six su Xavier Woods, poi uomo legale diventa Montez Ford che come sempre diventa il sacco da boxe di tutti. Per non farsi mancare nulla, a questo giro prende una legnata anche da Kofi. Dopo il classico rissone collettivo, Ford dà il cambio proprio a Kingston che coopera con Woods.

Fase concitata, fino a che Roode non chiama in causa Sami Zayn che tutto sommato di lottare non c'ha tutta questa voglia. Viene quindi portato di peso nel ring dagli altri e, onta delle onte, subisce Sky High e Cash Out dagli Street Profits facendosi schienare da Montez Ford. Che amarezza.

FINE PRIMA PARTE
Per la seconda parte CLICCA QUI
Per la terza parte CLICCA QUI