WWE NXT report - 08/09/2020 - parte I - we have a new King



by   |  LETTURE 1085

WWE NXT report - 08/09/2020 - parte I - we have a new King

Ciao a tutti e ben ritrovati al consueto appuntamento targato NXT e più precisamente con la seconda parte del Super Tuesday. La sera si apre letteralmente con il botto.

NXT CHAMOPIONSHIP SINGLE MATCH: Adam Cole vs Finn Balor

Vediamo Balor mettere a segno la sua sling blade seguita dal running dropkick.

Balor si arrampica quindi sulla cima del paletto dal quale vola atterrando sul povero Cole con la sua rinomata Coupe de Grace. Balor ritarda nel tentare lo schienamento, a causa di un dolore al ginocchio, consentendo a Cole di interrempere il conteggio a 2.

La contesa continua con Cole che dopo aver tentato uno small package, va a segno con un superkick a cui segue la sua Last Shot che però gli regala solo uno schienamento che si interrompe sul conto di 2. Troviamo ora i due atleti sulla cima del paletto dal quale, dopo uno scambio di colpi, Balor decide di cimentarsi in una spettacolare 1916 DDT con la quale mette definitivamente KO il povero Cole.

L’arbitro non può fare altro che contare fino a 3. Risultato: vittoria per schienamento di Finn Balor che viene proclamato nuovo NXT Champion. Proseguiamo ora con il secondo match della card che vede impegnato il distruttore di sogni.

SINGLE MATCH: Velveteen Dream vs Ashanteee Adonis Troviamo un Dream molto arrogante al quale però Adonis risponde in maniera molto concreta mettendo a segno un back body drop, un dropkick e un roll-up a cui però segue solo un conto di 2.

Adonis insiste con un ddt per poi provare a mettere a segno un superkick, tuttavia Dream evita il colpo con Adonis che rischia di colpire l’arbitro che per evitare di essere colpito si butta a terra. Velveteen approfitta della distrazione dell’arbitro per accecare il suo avversario e successivamente abbatterlo con la Dream Valley Driver a cui segue lo schienamento definitivo.

Risultato: vittoria per schienamento di Velveteen Dream. A match ultimato Dream viene attaccato alle spalle da Kushida che, dopo averlo scaraventato un paio di volte contro il paletto di acciaio, lo imprigiona in una armbar tra le corde.

Se pur a fatica il giapponese viene allontanato dai direttori di gara ponendo fine alle sofferenze di Dream. Ricordiamo come questa sia una prima vendetta da parte di Kushida che qualche settimana fa venne attaccato proprio dal rientrante Dream.

Staremo a vedere come si evolverà la storia tra i due. Fine prima parte. Per la seconda clicca qui.