WWE NXT report - 24/06/2020 - parte III - Clash of titans



by   |  LETTURE 979

WWE NXT report - 24/06/2020 - parte III - Clash of titans

Ora è il turno di Aliyah in cerca di vendetta per quanto accaduto ad inizio serata quando Rhea Ripley ha rifiutato di entrare nel Robert Stone brand gettando quest'ultimo nel cassonetto dell'immondizia SINGLE MATCH: Rhea Ripley vs Aliyah Vediamo la ex NXT Women’s Champion mettere a segno un dropkick con il quale spedisce fuori ring la sua avversaria.

Una volta tornata sul ring Aliyah tenta di tenere testa alla sua avversaria, nel vero senso della parola dato che la tira per i capelli, tuttavia la Ripley non ci sta e la abbatte con una serie di clothesline. Non contenta l’ex campionessa mette a segno una serie di ginocchiate tentando anche uno schienamento che però non va a buon fine.

Rhea non ha intenzione di mollare il colpo, tant’è che imprigiona la sua avversaria nella Prison. Robert Stone, che ricordiamo essere il manager di Aliyah, tenta di distrarre la gigantessa australiana tirandole una scarpa.

La Ripley decide quindi di interrompere la manovra di sottomissione per iniziare un siparietto durante il quale insegue Robert senza però riuscirci però in maniera concreta. Aliyah tenta addirittura di approfittare della situazione provando ad eseguire un roll-up senza però riuscirci.

Rhea decide di rispndere a sua volta con la Riptide. L’arbitro non può far altro che contare fino a 3. Risultato: vittoria per schienamento di Rhea Ripley. Passiamo quindi all'ultimo step prima del main event.

Dexter Lumis vs Roderick Strong Roderick sembra non sapere come affrontare il suo avversario che rimane semplicemente immobile sul ring. Strong a più riprese si rifugia a bordo ring cercando sostegno da Bobby Fish con quest’ultimo che lo incita a tornare tra le corde ricordandogli quanto sia migliore del suo avversario.

All’ennesima uscita dal ring di Strong, Dexter decide di seguirlo. Questa volta Roderick si sente ulteriormente in trappola tanto da mettere in scena un siparietto comico finendo con lo sbattere la faccia contro il plexiglass posizionato sopra le barricate che separano la zona d’azione dal pubblico.

Strong non ha la minima intenzione di tornare sul ring e decide quindi di correre nel backstage. L’arbitro non può fare altro che contare fino a 10. Risultato: vittoria per count out di Dexter Lumis. Anziché esultare, Dexter si concentra sulla sua prossima vittima che altri non è che Bobby Fish.

Quest’ultimo è impegnato a richiamare sul ring Roderick Strong, dando le spalle a Lumis che di soppiatto riesce ad imprigionarlo nella Kata Gatame. Fish a fatica riesce a liberarsi per poi fuggire anch’egli nel backstage.

Serata amara per il povero Dexter che non ha potuto giocare con i suoi amichetti. Eccoci quindi giunti finalmente alla parte cruciale dell'episodio.

MAIN EVENT - NXT NORTH AMERICAN CHAMPIONSHIP’S TRIPLE THREAT MATCH: Keith Lee vs Finn Balor vs Johnny Gargano

Vediamo Balor impegnato con un volo oltre la terza corda con il quale abbatte il campione per poi tornare tra le corde ed abbattere Gargano tentando anche lo schienamento però non va a buon fine.

Balor non molla il colpo e mette a segno la sling blade su Gargano per poi preparare il tutto per mettere a segno il running dropkick. Prima che ciò possa avvenire però alle sue spalle sbuca Lee che lo prende per il collo e lo schianta violentemente contro il paletto.

Gargano approfitta della situazione per colpire Balor con un enziguri kick. Anche Lee vuole essere parte dell’azione e si cimenta in uno slingshot crossbody con il quale abbatte entrambe gli avversari. Nessuno dei tre vuole mollare il colpo con Lee che tenta addirittura di mettere a segno una electric chair dalla quale però Balor si divincola imprigionando il campione in una sleeperhold.

Ad interrompere il tutto ci pensa Gargano con un superkick con il quale manda ko entrambi gli avversari. Non contento Gargano mette a segno anche la sua slingshot ddt su Balor per poi tentare lo schienamento che però viene interrotto da Lee.

La contesa si sposta ora fuori ring con Gargano che tenta di abbattere Balor con un suicide dive venendo però preso al volo dal Prinxe che tenta poi di mettere a segno 1916 DDT. L’azione viene però interrotta da Keith che abbatte entrambi gli avversari con la sua Pounce.

I tre atleti sono stremati. La contesa torna sul ring con Gargano che mette a segno due superkick per poi essere abbattuto dal running dropkick di Balor grazie al quale finisce contro Lee che perde l’equilibrio e gli finisce a peso morto sulla schiena.

Balor si prepara per la Coupe de Grace ma viene bloccato dal campione che non ha intenzione di darla vinta tanto facilmente ai suoi avversari. Gargano riesce improvvisamente a riprendersi tentando addirittura un roll-up che però non va buon fine.

Gargano tenta di mettere a segno un superkick che Lee ribalta prontamente in una powerbomb eseguita sulla schiena di un Balor stremato sulla cima del paletto per poi trasformarla nella Big Bang Catastrophy a cui segue un tentativo di schienamento.

Il campione si accorge che Balor si è lanciato nella Coupe de Grace, riuscendo quindi ad evitarlo ed a farlo finire sul povero Gargano che ruzzola a bordo ring. Lee non ci pensa due volte e va segno con un’altra Big Bang Catastrohy, questa volta ai danni di Finn Balor.

L’arbitro inizia quindi il conteggio che arriva inesorabile fino a 3. Risultato: vittoria per schienamento di Keith Lee che si conferma ancora una volta NXT North American Champion. Neanche il tempo di esultare che si presenta sul ring il NXT Champion Adam Cole.

I due si scambiano uno sguardo di sfida alzando le cinture al cielo. Ricordiamo che tra due settimane i due campioni si sfideranno in un match al termine del quale chi vince si aggiudica entrambi i titoli. Con l’auspicio di essere stato sufficientemente esaustivo vi auguro una buona giornata o serata, a seconda di quando starete leggendo, ma soprattutto buon wrestling a tutti.