WWE NXT report - 20/11/2019 - parte I - a volte ritornano parte prima



by   |  LETTURE 753

WWE NXT report - 20/11/2019 - parte I - a volte ritornano parte prima

Ciao a tutti e benvenuti all’ultimo episodio targato NXT prima del fine settimana di WarGames (ppv di NXT) e Survivor Series. La serata si apre con la Raw Women’s Champion Becky Lynch intenta a rivolgersi alle sue avversarie di domenica notte che ricordiamo essere la Smackdown Women’s Champion Beily e la NXT Women’s Champion Shayna Baszler.

Le tre si affronteranno in un triple threat match per determinare quale sia la campionessa migliore. Sorprendentemente a rispondere alla “The Man” ci pensa Rhea Ripley che in maniera molto elegante chiede all’irlandese di dimostrare veramente di meritare l’appellativo “The Man” e l’unico modo per farlo e quello di mostrare le p*lle (in senso figurato ovviamente).

Chiaramente la risposta è affermativa e tra il tripudio del pubblico il match viene reso ufficiale. Ricordiamo tuttavia come Rhea Ripley sarà impegnata nel primo WarGames Match femminile della storia nel quale, affiancata da Candice LeRae, Mia Yim e Tegan Nox, affronterà il team capitanato dalla NXT Women’s Champion Shayna Baszler che avrà al suo fianco Bianca Belair, Io Shirai e Kay Lee Ray.

Bando alle ciance, torniamo sul ring dove troviamo Becky posizionata sulla cima del paletto dalla quale viene lanciata giù. La campionessa non ci sta e di tutta risposta mette a segno una neckbreaker. Non contenta la Lynch esegue un enziguri kick a cui segue un falling leg drop.

Becky tenta lo schienamento ma è un nulla di fatto. Rhea tenta un roll-up dal quale la Lynch esce abbastanza facilmente imprigionando la sua avversaria nella Disarmer. A sua volta la Ripley riesce a divincolarsi tentando di eseguire una powerbomb con un solo braccio che la Lynch trasforma in un hurricanrana.

Nessuna delle due pare intenzionata a mollare il colpo. Entrambe ora si trovano sul paletto dal quale la Lynch viene adagiata sul tappeto del ring con una superplex. Il match purtroppo viene bruscamente interrotto dall’arrivo della NXT Women’s Champion Shayna Baszler, Marina Shafir e Jessamyn Duke.

La Baszler viene immediatamente abbattuta dalla Lynch con un superkick e nel mentre la Ripley si sbarazza delle altre due. Becky e Rhea si concentrano ora sulla Baszler, tuttavia le redivive Shafir e Duke provano ancora una volta a farsi avanti ma vengono spazzate via rispettivamente con un exploder suplex ed un face buster.

A Bazler e compagne non resta altro che ritirarsi con la coda tra le gambe. Partenza in bianco e nero per le atlete di NXT. Staremo a vedere come si evolverà la situazione nel corso della serata. Risultato: no contest. Proseguiamo ora con il match che vede opposti Kona Reeves e Matt Riddle.

Durante l’ingresso di Reeves, questo viene messo fuori combattimento niente meno che da Ricochet. Ovviamente l’atleta di RAW viene immediatamente raggiunto da Riddle con il quale inizia ufficialmente il match. Ricordiamo come Riddle avrebbe dovuto prendere parte al WarGames match di questo sabato, tuttavia la recente rivalità instaurata con Finn Balor lo ha spinto a rinunciare per poter avere un confronto one on one con The Prince.

Torniamo al match dove troviamo Ricochet intento ad eseguire un back hurricanrana seguito da un dropkick che costringe il Bro a rifugiarsi furi dal ring dove viene raggiunto da un suicide dive. I due mettono in mostra tutte le loro doti atletiche con Ricochet che va segno con un north light suplex seguito da uno swinging neckbreaker e da uno standing shooting star press.

L’arbitro inizia il conteggio ma Riddle interrompe tutto sul conto di 2. Ricochet va a segno con uno step-up enziguri kick a cui Riddle risponde con un german suplex. Entrambi gli atleti sono stremati. A rendere la situazione ancora più interessante ci pensano Cesaro e Nakamura che si presentano sul apron ma vengono prontamente messi fuori combattimento rispettivamente da un calcio al volto di Ricochet e da una ginocchiata al volto di Riddle.

Il Bro approfitta della situazione per eseguire uno small-package dal quale Ricochet non riesce a liberarsi vedendosi costretto a subire il conto di 3. I due membri di Smackdown approfittano della stanchezza dei due atleti presenti sul ring attaccarli.

Tuttavia Cesaro viene prontamente messo fuori gioco da Ricochet che lo abbatte con un volo dal paletto con il quale super addirittura le barriere che separano il pubblico dall’area circostante al ring. Riddle invece si trova ad affrontare Nakamura che è ad un passo dall’esecuzione della Kinshasa venendo però interrotto dall’arrivo di Roderick Strong.

Per Riddle però i guai non sono finiti, dato che arriva niente meno che Finn Balor che dopo uno Standing Foot Stomp tenta di mettere a segno il Brainbuster dal quale però il Bro si divincola riuscendo poi a mettere a segno una ginocchiata al volto che costringe The Prince alla ritirata.

Risultato: vittoria per schienamento di Matt Riddle. Fine prima parte. Per la seconda clicca qui.