WWE NXT report - 13/11/2019 - parte III - ready for the war



by   |  LETTURE 675

WWE NXT report - 13/11/2019 - parte III - ready for the war

Passiamo ora al match che vede finalmente faccia a faccia il “Bruiserweight” Pete Dunne e “The beast of Belfat” Killian Dain. Durante l’ingresso dell’atleta di origini irlandesi, sopraggiunge Damian Priest che senza troppi fronzoli lo colpisce alle spalle mettendolo momentaneamente fuori combattimento.

Non contento “The arcer of Infamy” si scaglia all’attacco di Pete Dunne. I due iniziano una vera e propria rissa durante la quale vengono prima raggiunti da Dain e poi dai membri della sicurezza. La rissa si tramuta in caos infernale durante il quale Dain viene scaraventato contro i gradoni d'acciaio.

Dunne viene bloccato dalla sicurezza all'interno del ring dove viene raggiunto da Priest e colpito con un discous big boot. Non contento priest lancia con una crucifix bomb un compete della sicurezza sopra la terza corda abbattendo tutti quelli presenti a bordo ring, Dain e Dunne compresi.

Questi due pare non vogliano sentir ragioni e continuano a colpirsi a bordo ring dove vengono raggiunti e messi fuori combattimento da un volo oltre la terza corda di Priest. Eccoci quindi giunti al main event della serata che vede impegnata ancora una volta la quota rosa di NXT.

Più precisamente si tratta di un Women’s Wargames Advantege Ladder Match che vede coinvolte Mia Yim ed Io Shirai. Questo match serve di fatto a decretare quale sarà il team ad avere il vantaggio di essere in superiorità numerica durante il WarGames match.

Ricordiamo come questa stipulazione preveda che ogni tot minuti entri un nuovo elemento di uno dei due team all’interno della gabbia, quindi l’incontro di stare permetterà di scoprire quale team avrà il vantaggio numerico nell’arco del WarGames match ovviamente fino all’ingresso di tutti i componenti.

Andiamo però a vedere cosa accade sul ring dove vediamo Mia che mette a segno un suplex sopra la scala. Non contenta la Yim va a segno con un belly to belly suplex con il quale scaraventa la povera Shirai contro la scala.

Mia insiste con l’utilizzo della scala venendo però questa volta interrotta dalla Shirai che mette a segno uno springboard missle dropkick. Lo scontro si sposta ora fuori dal ring dove vediamo Dakota Kai intenta a soccorrere la sua amica Mia Yim venendo però interrotta da un volo della Shira dalla cima del paletto con il quale abbatte entrambe le atlete.

La Shirai si accinge a salire sulla scala per recuperare la valigetta, tuttavia il tentativo non va a buon fine poiché viene raggiunta dalla Kai che la abbatte con una devastante powerbomb. Non contenta Dakota si fionda fuori dal ring dove raggiunge Mia con l’intento di accompagnarla dentro il ring.

Mia si accinge a salire la scala mentre sopraggiunge la NXT UK Women’s Champion Kay Lee Ray che dopo aver scaraventato Dakota contro i gradoni di acciaio si fionda sul ring dove spinge la scala sulla quale è posizionata la povera Mia che vola letteralmente fuori dal ring finendo su una scala posizionata in precedenza mo’ di ponte tra l’apron e le barriere a bordo ring.

Io Shirai non vede far altro quindi che posizionare la scala ed accingersi a recuperare la valigetta. A vincere il match è quindi la giapponese che garantisce quindi il vantaggio della superiorità numerica al suo team in vista del WarGames match.

Entrambe le atlete vengono raggiunte prima da Bianca Belair e poi dal capitano nonché NXT Women’s Champion Shayna Baszler. Quest’ultima è intenta a congratularsi con le sue compagne di team quando viene assalita alle spalle niente meno che dalla WWE Smackdown Women’s Champion Bailey che dopo averla colpita con la sedia, le schianta la faccia sulla cintura per poi fuggire in fretta a furia nel backstage per evitare di essere assalita da Bianca Belair e Kay Lee Ray.

Risultato: vittoria di Io Shirai che di si aggiudica il vantaggio numerico per il suo team in vista di WarGames. Con l’auspicio di essere stato sufficientemente esaustivo vi auguro una buona giornata o serata, a seconda di quando starete leggendo, ma soprattutto buon wrestling a tutti.