WWE Raw 04/11/2019 report (3/3) - Bestie urlanti e Architetti sfiduciati



by   |  LETTURE 3081

WWE Raw 04/11/2019 report (3/3) - Bestie urlanti e Architetti sfiduciati

(Per la prima parte CLICCA QUI)
(Per la seconda parte CLICCA QUI)

- Charly Caruso intervista Becky Lynch, la quale ci spiega che ama tantissimo il periodo delle Survivor Series, un periodo che è quello che un anno fa vide esplodere la sua popolarità quando da capofila di SmackDown guidò l'invasione a Raw. Dal nulla arriva però Shayna Baszler, che ci dice che da tempo immemore aspettava di poter incontrare Becky faccia a faccia. Posso dire che per me vale lo stesso...

Ci tiene anche a far presente alla campionessa di Raw che lei è amica di Ronda Rousey, ed è vero, ma non è Ronda Rousey e quindi non si farà battere. E certo, terrà d'occhio anche Bayley alle Survivor Series, ma quello che vuole è schienare o far cedere proprio Becky. A quest'ultima concede solo il diritto di scegliere quale arto regalarle. La risposta della Lass Kicker è che deve ancora capire se verso Shayna nutre rispetto o meno, ma è certa che alle Series le farà capire che la Baddest Women on the Planet è lei.

- Arriva il momento dei The OC, ed è AJ Styles a parlare: ci ricorda che Luke Gallows & Karl Anderson sono il best tag team in the world, con tanto di trofeo che lo dimostra. Ci dice anche che non gliene frega niente di NXT e che se dovesse arrivare qualche personaggione in giallo dovrà vedersela con lui. Arrivano però Humberto Carrillo e gli Street Profits, che forse non hanno capito che di NXT non sono più.

Comunque ricordano di aver già battuto The OC al gran completo, e dopo la solita volgarità gratuita di Angelo il match può partire.

- 6-Men Tag Team Match: Humberto Carrillo & Street Profits (Angelo Dawkins & Montez Ford) vs the OC (AJ Styles, Karl Anderson, & Luke Gallows)

Fasi iniziali con Anderson onnipresente sul ring, una scorrettezza di AJ Styles fa però girare il vento ed è Montez Ford a restare isolato e in difficoltà, costantemente nei pressi dell'angolo nemico. Chiaro che per la svolta si debba aspettare il momento dell'ingresso sul ring di Carrillo, che quando entra sul ring mostra tutto il suo arsenale di mosse volanti, spettacolari ma efficaci.

Uomo legale dall'altra parte è Styles, salvato dallo schienamento da Anderson. Good Brothers e Street Profits si fanno fuori tra di loro e AJ esegue la Tenryu Powerbomb che gli procurerà la vittoria, ma lo schienamento arriva con i piedi sulle corde e quindi rubando.

- Non-Title Match: East Hampton Polo Boys vs Viking Raiders (Erik & Ivar)
Come al solito ai campioni viene data in pasto la solita carne da macello inutile. Vincono, ma a nessuno importa. Io ne approfitto come sempre per dedicarmi a cose più interessanti, ad esempio contare il numero di mattonelle di cui è composto il pavimento del mio soggiorno.

- C'è anche un promo dei due buzzurri contro The OC per la vittoria della coppa dei tag team, ma in tutta onestà nemmeno questo mi interessa.

- Single Match for the NXT Championship: Adam Cole vs Seth Rollins

Qua invece sì che l'interesse è alle stelle, trattandosi di match interbrand da un lato ma anche sfida tra il presente e il passato di NXT.

Subito capiamo che i due non si risparmieranno, scambiandosi una serie di manovre e di reversal da primi due banchi della scuola del wrestling. Quindi la prima accelerazione è firmata Rollins, che dopo aver lanciato all'esterno del ring il rivale prova a stenderlo con le sue manovre acrobatiche. Cole però sfugge e si rimette in carreggiata: ci sono anche due Enziguiri dei due rivali, ma il campione prevale stendendo con un Superkick micidiale Rollins. Intanto Triple H sembra attento come non mai nel seguire cosa combinano i suoi due pupilli.

Iniziano ad arrivare manovre sempre più complesse e conti di 2 a ripetizione, ma manca il colpo finale. Il primo è provarlo è quindi Seth Rollins, che dopo la Falcon Arrow carica il Curb Stomp...MA VIENE ATTACCATO DALLA UNDISPUTED ERA! C'era da aspettarselo, e infatti non passa troppo tempo prima che intervenga il resto del roster di Raw... Arrivano però anche i rinforzi per NXT.

E proprio lo show giallo alla fine ha il sopravvento, con Ricochet che stende tutti grazie alla Springboard Shooting Star Press, ma viene seguito da Keith Lee che si prende l'ultima parola grazie alla Somersault Plancha.

E con NXT che demolisce Raw dopo aver fatto lo stesso anche a SmackDown, Menzo Multitasking vi saluta e vi dà appuntamento alla prossima.