WWE NXT report - 23/10/2019 - parte III - Finn Balor Shock the System



by   |  LETTURE 1234

WWE NXT report - 23/10/2019 - parte III - Finn Balor Shock the System

Ora è nuovamente il turno della quota rosa con il match che vede impegnato il team composto da Dakota Kai e Tegan Nox ed il team composto da Jessamyn Duke e Marina Shafir. Ricordiamo come questo match decreterà le nuove sfidanti ai titoli di coppia detenuti dalle Kabuki Worriors (Asuka e Kairi Sane).

Tutta l’attenzione chiaramente ricade sulla rientrante Nox che non si fa attendere e dimostra ancora una volta il suo valore. Infatti quando giunge il suo turno si sbarazza facilmente di entrambe le avversarie con una serie di clothesline seguite da un paio di chockeslam.

Non contenta si lancia dal paletto con un crossbody sulla Duke che si vede costretta a subire lo schienamento che viene però interrotto dalla Shafirr. Dakota Kai spedisce fuori dal ring la Shafirr con un big boot. La Duke prova a sorprendere la Nox con un roll-up dal quale quest’ultima riesce ad uscire mettendo poi a segno prima una headbutt e poi uno shining wizard.

L’arbitro inizia quindi il conteggio che questa volta arriva fino a 3. Post match assistiamo ad uno spezzone delle Kabuki Warriors che comunicano, un po’ in giapponese ed un po’ in inglese, alle nuove sfidanti che settimana prossima non avranno alcuna possibilità di vincere.

Non resta altro che attendere e vedere cosa accadrà. Risultato: vittoria per schienamento del team composto da Tegan Nox e Dakota Kai che vengono quindi proclamate nuove sfidanti ai NXT Women’s Tag Team Championships.

Eccoci finalmente giunti al main event che vede impegnati il NXT North American Champion Roderick Strong, Keith Lee e Dominik Dijakovic in un triple threat match valevole per il titolo. Ricordiamo come questo match sia figlio dell’intromissione di Strong durante il match di settimana scorsa tra Lee e Dijakovic.

Quest’ultimo lo vediamo impegnato nel tentare un suplex ai danni di Strong, venendo però fermato da Lee al quale risponde con un superkick con Strong che ne approfitta per divincolarsi. Lee chiuso all’angolo e colpito prima da una gomitata di Dijakovic e poi da una ginocchiata di Strong.

Il campione viene poi messo al tappeto da Dijakovic che non contento gli scaraventa contro il mastodontico Lee con un suplex. Tentativo di schienamento di Dominik che però non va a buon fine. Strong e Dijakovic sono impegnati ora sulla cima del paletto dove vengono raggiunti da Lee che esegue una powerbomb su Dominik che a sua volta esegue un superplex ai danni di Strong.

Ora sono Lee e Dijakovic ad essere sul paletto dal quale quest’ultimo salta giù con una capriola all’indietro per poi colpire Lee con un superkick seguita da una avalance chockebomb per poi tentare uno schienamento che però non va a buon fine.

I due mastodontici atleti ancora sulla cima del paletto dalla quale questa volta Lee mette a segno una devastante avalance powerbomb. Strong sbuca dal nulla colpendo al volto il povero Lee con una shining wizard a seguito della quale esegue lo schienamento definitivo.

Post match sopraggiungono tutti i componenti della Undisputed ERA pronti a festeggiare. I festeggiamenti però non durano poi molto grazie all’arrivo di Tommaso Ciampa e Johnny Gargano. Come se non bastasse a rincarare la dose ci pensa niente meno che Finn Balor.

I sette si guardano in cagnesco con Balor che pare essere il primo a voler dar via alla rissa, quando dal nulla mette a segno un Pelè kick su Johnny Gargano. Cole & Co ne approfittano per scagliarsi sul povero Tommaso Ciampa che viene sonoramente pestato ed abbattuto dalla Last Shot di Adam Cole.

Balor nel frattempo si concentra su Gargano abbattendolo prima con un running dropkick con il quale distrugge le barricate, chiudendo poi l’assalto con un tremendo brainbuster sulla rampa d’accesso. Quando si dice Shock the System.

Resta ora da capire se si tratta di una cosa personale o se il buon Finn ha deciso di passare dal lato oscuro della forza alleandosi con gli Undisputed ERA. Risultato: vittoria per schienamento di Roderick Strong che rimane ancora NXT North American Champion.

Con l’auspicio di essere stato sufficientemente esaustivo vi auguro una buona serata o giornata, a seconda di quando starete leggendo, ma soprattutto buon wrestling a tutti.