WWE NXT report - 04/09/2019 - parte III


by   |  LETTURE 502
WWE NXT report - 04/09/2019 - parte III

Eccoci giunti finalmente al main event che vede il NXT Champion Adam Cole impegnato a difendere il suo titolo dall’assalto dello sfidante, nonché vincitore del Breakout tournament, Jordan Myles. Il match parte a rilento con i due che non hanno la minima intenzione di esporre le loro carte già alla prima mano.

Cole sembra essere molto sicuro di se, d’altronde stiamo parlando di uno che ha dichiarato di “essere nato per essere campione”. Myles al contempo sta decisamente peccando di inesperienza e forse anche di un po’ di ansia da prestazione, arrivando a commettere una serie di errori.

Lo sfidante comunque si sta difendendo bene costringendo, con un dropkick, il campione ad rifugiarsi fuori dal ring. Myles decide di raggiungerlo venendo però fatto cadere con il volto sul apron. Il pallino dell’incontro è nuovamente nelle mani di Adam Cole che decide di lanciare violentemente l’avversario contro le corde facendolo sbattere con il collo.

Non contento Cole blocca l’avversario a terra con una headlock eseguita con le gambe. Jordan prova ad abbozzare una reazione mettendo a segno una serie di colpi seguiti da un dropkick. Cole si rifugia ancora fuori dal ring dove viene abbattuto con uno springboard crossbody.

Non contento Myles esegue un altro diving crossbody questa volta dentro il ring per poi andare a segno con un german suplex a cui segue un tentativo di schienamento. Cole non ci sta e va a segno con un bicycle kick a cui segue un conto di 2.

Non contento Cole va a segno anche con un enziguri kick seguito da un back stabber e da un tentativo di schienamento. Jordan prova a reagire ma Cole non gli lascia molto margine di manovre chiudendolo in una figure 4 leg lock.

Jordan con gran fatica riesce a toccare la corda costringendo il campione a lasciare la presa. I due ora sono sul paletto dal quale Jordan riesce a spingere a terra Cole per poi lanciarcisi contro venendo abbattuto da un calcio al volo prima e da una brainbuster poi.

L’arbitro inizia il conteggio ma Myles lo interrompe sul 2. I due sono ancora fuori ring dove Cole viene colpito con un sonoro calcione al volto per poi essere abbattuto con un suicide dive. Non contento Myles va a segno con una splash per poi tentare lo schienamento.

Jordan torna sul paletto per tentare una nuova manovra aerea prontamente evitata dal campione che viene però abbattuto con un superkick. Myles prova un’ennesima manovra aerea respinta da Cole che poi tenta la Last Shot che Jordan evita per poi tentare un roll-up.

Cole riesce a liberarsi per poi mettere a segno un superkick al volto seguito da uno alla nuca per poi chiudere il tutto con la Last Shot. L’arbitro non può far altro che contare fino a 3. Risultato: vittoria per schienamento di Adam Cole che rimane ancora NXT Champion.

Considerazioni a caldo: match fenomenale. Soprattutto se consideriamo che uno dei due partecipanti non è di certo una top star di NXT. Certo dall’altra parte c’era colui che “è nato per essere campione”, quindi il livello di partenza era già notevole.

Jordan Myles però devo ammettere che mi ha sorpreso dimostrando di essere un atleta di livello decisamente alto e che non dove essere assolutamente sottovalutato. Limando correttamente certi punti, soprattutto quelli legati all’inesperienza, sono sicuro che raggiungerà la vetta del brand nero giallo senza troppi problemi.

Certo, prima dovrà affrontare giusto un paio di avversari leggermente invadenti tra i quali il suo grande amico Keith Lee che oltretutto lo ha anche consolato dopo il match. Sicuramente Myles ha lasciato un segno più che positivo nei cuori del WWE Universe che nel post match gli hanno regalato cori di incitamento.

Staremo a vedere come proseguirà l’avventura del vincitore del Breakout Tournament. Con l’auspicio di essere stato sufficientemente esaustivo vi auguro una buona serata o giornata, a seconda di quando starete leggendo, ma soprattutto buon wrestling a tutti.