Report di WWE NXT del 14/08/2019 - parte I


by   |  LETTURE 297
Report di WWE NXT del 14/08/2019 - parte I

Ben ritrovati ragazzi e ragazze a questo nuovo episodio di NXT post TakeOver Toronto. Ad aprire la serata ci pensa il ritrovato team dei Breezango composto chiaramente da Tyler Breeze ed il nuovo arrivato Fandango. Possiamo notare come i due abbiano rivisto in chiave dark il loro vestiario mantenendo però per quel tocco estrosità dovuto alle movenze ma soprattutto alla loro solita musica di ingresso.

I loro avversari sono i Forgotten Sons composti da Steve Cutler & Wesley Blake accompagnati dal loro leader Jaxon Ryker. Il match inizia con Cutler e Fandango impegnati per i rispettivi team. Fandango parte subito in quarta spedendo fuori dal ring l’avversario per poi dare il cambio a Breeze che senza indugi gli si lancia contro con un elbow smash per poi sbarazzarsi anche di Blake con un backbody drop.

I due tornano sul ring, dove Cutler dà il cambio a Blake. Fandango entra in aiuto del suo compagno lanciando fuori dal quadrato Cutler. L’arbitro si distrae per bloccare l’azione scorretta di Fandango e non si avvede di Jaxson che dal nulla sbuca e colpisce alle spalle il povero Breeze.

Ora la palla è saldamente nelle mani dei Forgotten Sons che iniziano valzer di cambi costringendo il povero Tyler a subire una mattanza tra backbreaker, suplex e tentativi di schienamento. Breeze riesce a liberarsi dei due avversari con una serie di enziguri kick per poi tentare di dare il cambio a Fandango che viene tirato giù dal apron sempre dal solito Ryker.

L’arbitro però questa volta si accorge dell’accaduto e decide di cacciarlo nel backstage. Breeze ne approfitta per dare il cambio a Fandango che entra come una furia iniziando a colpire entrambi gli avversari a suon di chop seguite da una doppia powerslam e da una tornado ddt su Blake sfruttando Cutler come slancio.

Sembra tutto a favore dei Breezango quando Fandango sale sulla terza corda ma viene intercettato da Balke che lo costringe a scendere senza effettuare alcuna manovra finendo così di fatto nelle grinfie dei suoi avversari.

Blake si esibisce in una frankestainer mentre Cutler si schianta sul povero Fandango con una splash dalla terza corda per poi tentare lo schienamento che viene interrotto però sul condo di due dopo che Breeze e Blake cadono malamente sui due atleti.

Blake è nuovamente l’uomo legale ma Fandango non ne vuole sapere e caccia fuori ring sia lui che il suo compagno per poi abbatterli entrambi volando sopra la terza corda. Blake viene riportato sul ring dove viene poi abbattuto da una manovra combinata che vede Breeze lanciarlo a mo’ di catapulta contro Fandango che lo colpisce con un elbow smash prima e con uno springboard elbow drop poi.

A Fandango non resta altro che eseguire lo schienamento che questa volta si rivela essere quello definitivo. Risultato: vittoria per schienamento dei Breezango. Considerazioni a caldo: gran bel match che ha nuovamente messo in mostra la notevole alchimia tra Brezze e Fandango che si sono sbarazzati abbastanza facilmente dei loro avversari riuscendo anche a sopperire all’inferiorità numerica iniziale.

Seppur è un qualcosa di già visto, si tratta comunque di una ventata di freschezza di cui non se ne sentiva effettivamente l’esigenza ma che comunque fa sempre bene soprattutto se vede coinvolti due ragazzi che è evidente che sono nati per fare team.

Per quanto riguarda i Forgotten Sons invece, che dire, ennesima sconfitta al termine di un ennesimo match che, senza a presenza di Ryker, sarebbe finito molto prima. Diciamocela tutta, questo team è decisamente deludente sotto molti aspetti.

Non riescono a trasmettere quella sensazione di alchimia che una squadra dovrebbe avere sempre in ogni circostanza. Ryker a mio avviso dovrebbe competere da singolo perché sicuramente potrebbe dare molto di più soprattutto se non è costretto a portarsi dietro quelle due zavorre di Blake e Cutler.

Onestamente faccio fatica a capire il perché la WWE si ostiene a tenerli uniti, probabilmente vedono qualcosa che noi non riusciamo a vedere. Per fortuna nostra o purtroppo per noi, a voi la scelta. Proseguiamo ora con un breve recap del triple treath match che si è svolto a TakeOver che ha visto impegnati Pete Dunne, Roderick Strong ed il NXT North American Champion Velveteen Dream.

l’incontro era chiaramente valevole per il titolo detenuto da Dream che è riuscito a mantenere a termine di un match a dir poco fenomenale. Come al solito NXT è riuscita a regalarci un qualcosa di meraviglioso che ci ha lasciati a bocca aperta.

Ci viene poi riproposta un’intervista fatta a Dunne post match nella quale il lottatore inglese comunica ufficialmente che la rincorsa al NXT North American Championship non è per niente finita e che sarà lui a strappare il titolo dalle mani di Dream.

Fine prima parte. Per la seconda parte clicca qui.