WWE verso riduzione delle date sul ring: la richiesta viene da Roman Reigns



by   |  LETTURE 4031

WWE verso riduzione delle date sul ring: la richiesta viene da Roman Reigns

La WWE tiene troppi Live Event, in America e in giro per tutto il mondo. Il tema non è certo nuovo, ma è tornato d'attualità negli ultimi tempi: diversi lottatori si sono lamentati per l'agenda di impegni troppo fitta, la questione è stata trattata anche in alcuni programmi televisivi statunitensi e rappresenta una delle cause dell'addio di Dean Ambrose, ora felicemente Jon Moxley in AEW.

La stessa compagnia di Stamford ha dovuto affrontare diversi problemi per i troppi eventi messi in calendario, dalla cancellazione di diverse date (incuse le due in Italia inizialmente previste per il 3 e 4 novembre prossimi) allo scarso afflusso di pubblico ai propri show, dovuto anche alla troppa frequenza degli stessi.

Ecco perché, secondo quanto raccolto da Brad Shepard, i vertici della federazione di proprietà di Vince McMahon avrebbero deciso di alleggerire la tabella di marcia dei propri atleti. Chiaramente se questo dovesse avvenire, non potrà succedere prima della seconda metà del 2020, essendo stati sottoscritti prima di allora una lunga serie di impegni:
 


Il noto cronista di 'Bodyslam.net' ha aggiunto che tale decisione sarebbe stata presa su precisa istanza dei lottatori, in questa specifica battaglia rappresentati da un uomo molto influente nello spogliatoio come Roman Reigns, che si è assunto questa responsabilità che nessun collega si sentiva di potersi sobbarcare. Il Big Dog avrebbe chiesto anche la possibilità di avere una "off-season", un periodo di vacanze completamente privo di wrestling come avviene negli altri sport.

Questa richiesta secondo Shepard non sarà soddisfatta, ma la WWE intanto starebbe valutando di diminuire il carico di lavoro per i propri atleti. E già questo sarebbe un primo, importante risultato...