WWE, nubi su Eric Bischoff: che ruolo avrà esattamente a SmackDown?


by   |  LETTURE 899
WWE, nubi su Eric Bischoff: che ruolo avrà esattamente a SmackDown?

Eric Bischoff a SmackDown si sta tramutando in un vero e proprio mistero. Poche ore fa vi avevamo parlato di una situazione ben meno problematica di quanto tracciato da qualcuno, con l'assenza di Bischoff dall'ultima puntata di SmackDown dovuta a una semplice presenza in ufficio a Stamford.

Avevamo anche spiegato di un certo silenzio da parte degli insider che seguono a stretto contatto la WWE a proposito di eventuali difficoltà del nuovo dirigente con i suoi colleghi e superiori. A distanza di poche ore, però, molti di questi insider si sono scatenati in contemporanea, e hanno descritto situazioni anche in forte contraddizione le une con le altre.

Il problema è che tra tutti coloro che hanno parlato c'è Eric Bischoff in persona, ma nemmeno il suo intervento ha per ora fatto chiarezza in maniera certa. Riavvolgiamo il nastro: lunedì c'è stata la prima puntata di Raw con Paul Heyman effettivamente al centro del team creativo, martedì c'è stata una puntata senza alcun intervento da parte di Eric Bischoff.

Tutti hanno confermato che Bischoff non era nemmeno fisicamente presente a SmackDown (incluso il diretto interessato), tanto da creare una discreta confusione su quali saranno i suoi effettivi compiti da Direttore Esecutivo.

In queste ore è tornata a parlarne la 'Wrestling Observer Newsletter', affermando che solo mercoledì 17 luglio Bischoff ha effettivamente iniziato a lavorare per la WWE, ma con mansioni che saranno profondamente diverse da quelle di Heyman (nonostante i due figurino entrambi come Direttore Esecutivo).

Se infatti Heyman dirigerà anche il team creativo di Raw, secondo l'Observer Bischoff farà tutt'altro: sarà la figura di collegamento tra tutti i dipartimenti della WWE, oltre che colui che fungerà da collante tra la WWE stessa e la Fox a partire da ottobre.

Sarà insomma il portavoce di SmackDown, una figura dirigenziale a tutti gli effetti ma senza alcun compito sulle storyline dello show blu: queste mansioni, sempre secondo l'Observer, saranno affidate a "Ryan Ward e altri", che le gireranno direttamente a Vince McMahon.

L'Observer ha anche aggiunto di aver ottenuto queste informazioni direttamente da qualcuno che già lavora nel team creativo di SmackDown, mentre chi ha calcato ancora di più la mano è 'WrestleTalk', secondo cui sta serpeggiando il sospetto che l'attesissimo Direttore Esecutivo non sarà a capo del team creativo "perché è stato rivelato che Bischoff non sa niente delle dinamiche del wrestling moderno"

Parole molto dure, che però cozzano completamente con la versione di altre fonti: ad esempio 'WrestlingINC', che ha confermato quanto detto da Sean Ross Sapp di 'Fightful.com', ossia che semplicemente Bischoff si è preso (o gli è stato concesso) del tempo per riacclimatarsi con la WWE e che già martedì sarà al posto di comando a SmackDown.

Del resto è stata annunciata la sua presenza perfino a Raw, in occasione di Raw Reunion. Lo stesso Bischoff ha confermato tutto questo, dichiarando nel podcast 'After 83 Weeks with Christy Olson' (registrato martedì) quanto segue: "Sto guardando SmackDown mentre stiamo parlando, mi sto chiarendo le idee, facendo le mie ricerche e sto familiarizzando con il prodotto"

Ha quindi confermato la sua visita a Stamford nella giornata di mercoledì, aggiungendo dettagli sui prossimi passi del suo lavoro: "Mercoledì mi orienterò su quello che c'è da fare, inizieremo il processo e familiarizzerò con il tutto, poi settimana prossima inizierò davvero, e ci sarò sia lunedì che martedì"

Queste parole sono state pronunciate ben prima rispetto ai report di 'WrestleTalk' e soprattutto della 'Wrestling Observer Newsletter', che è difficile ipotizzare non le abbiano sentite. Quindi le ipotesi possibili sono solo tre: o Bischoff sta bluffando, o la WWE non gli ha detto la verità sul suo compito, oppure 'WrestleTalk' e l'autorevolissimo Observer hanno preso un granchio di proporzioni colossali. L'unica certezza, al momento, è che su Bischoff non ci sono certezze: almeno fino a settimana prossima.