WWE Extreme Rules 2019, evento shock: ma qualcuno aveva previsto tutto


by   |  LETTURE 2811
WWE Extreme Rules 2019, evento shock: ma qualcuno aveva previsto tutto

WWE Extreme Rules 2019 è stato senza dubbio un evento gradevole, scorrevole e che i fan di wrestling hanno in ampia parte apprezzato. Il successo della notte di Philadelphia è stato possibile grazie alla buona riuscita di quasi tutti i suoi match, a livello sia tecnico che narrativo (QUI IL RIASSUNTO DELLO SHOW), ma anche ad alcuni risultati a sorpresa che hanno tenuto col fiato sospeso gli spettatori fino alla fine.

Uno di questi, se non il principale, è stato sicuramente il main event, o per meglio dire ciò che dopo il main event è avvenuto sul ring della Wells-Fargo Arena: l'arrivo di Brock Lesnar che ha incassato la sua valigetta su un Seth Rollins furibondo ma in grado di confermarsi campione nel Mixed Tag Team Match contro Baron Corbin e Lacey Evans (al suo fianco ovviamente c'era Becky Lynch).

In questo modo ora la Lass Kicker è ancora campionessa di Raw, mentre il suo compagno ha ceduto il titolo di Universal Champion proprio a The Beast Incarnate, che è quindi diventato un tre volte detentore di questa cintura.

Ebbene, l'apparizione di Lesnar a Extreme Rules è stata una vera e propria sorpresa. Non solo per il pubblico, però, ma anche per gli addetti ai lavori: la WWE è stata infatti bravissima a tenere nascosta la presenza di Brock a Philadelphia, tanto che nessuna tra le fonti principali che seguono la compagnia e quotidianamente forniscono anticipazioni o rumor sui fatti di Stamford era stata in grado di prevederne l'incasso.

A parte una. Tra i principali insider che raccontano la WWE, infatti, il solo Brad Shepard aveva tramite un tweet rivelato PRIMA di Extreme Rules di aver saputo da una sua fonte della silenziosa presenza di Brock Lesnar in uno stanzino della Wells-Fargo Arena.

Aveva però messo le mani avanti, aggiungendo di non fare speculazioni gratuite dato che nemmeno lui aveva informazioni certe su cosa sarebbe successo:


Alla fine però la fonte di Shepard si è rivelata accurata fino in fondo, e questo rappresenta anche una piccola rivincita per Shepard stesso, che ha spesso dovuto combattere contro alcune maldicenze che lo indicavano come una fonte meno affidabile di altre che si occupano costantemente di WWE: questa volta ad avere ragione è stato lui.