Mick Foley: "Lottare per la WWE in Arabia Saudita? Tutto ha un prezzo"



by   |  LETTURE 2444

Mick Foley: "Lottare per la WWE in Arabia Saudita? Tutto ha un prezzo"

Dopo mesi di speculazioni, la WWE ha ufficialmente annunciato il suo ritorno in Arabia Saudita con un mega evento che si terrà il 7 giugno a Jeddah. Tra le grandi star pubblicizzate ha destato scalpore il nome di Bill Goldberg, che per il suo ritorno sul ring percepirà una cifra milionaria, oggetto di una non troppo velata frecciatina da parte di Randy Orton sui social.

E tra le tante leggende del passato, Mick Foley avrebbe il coraggio di uscire dal ritiro per lottare in terra araba? A rispondere ci ha pensto lo stesso Hall of Famer nel corso di un'intervista ai microfoni di The Pro Wrestling Show: "Sono ben lieto di non dover fare questa scelta.

Devo essere però onesto, potrei essere comprato al giusto prezzo. Se gli sceicchi arabi volessero organizzare un rematch del mio Hell in a Cell contro The Undertaker e pasagassero cifre folli per farlo, probabilmente lo avrebbero.

Mi muoverei al rallentatore rispetto a 21 anni ma, ma sarei in ogni caso pronto a mettere piede sul ring". Dichiarazioni eloquenti che ci fanno comprendere come nel mondo dello sport-entertainment tutto ha un prezzo.

D'altronde gli sceicchi arabi sono riusciti a convincere nientemento che Shawn Michaels a uscire dal ritiro in quel di di Crown Jewel e hanno portato The Undertaker a firmare un nuovo contratto con la WWE, ingolosito dall'ingente somma messa sul piatto per lui.

Ma la salute viene prima di tutto e per il bene di Foley speriamo che si sia tratta soltanto di una dichiarazione passeggera, soprattutto considerando il fatto che durante il leggendario Hell in a Cell del 1998 si è sfiorata per un soffio la catastrofe.