Dean Ambrose, ora è finita davvero: la WWE lo sposta tra gli ex lottatori



by   |  LETTURE 7133

Dean Ambrose, ora è finita davvero: la WWE lo sposta tra gli ex lottatori

Dean Ambrose ha lasciato la WWE. Dopo tanti sospetti, illazioni, chiacchiere, e soprattutto un addio che si è consumato attraverso un numero probabilmente eccessivo di pagine, ora il Lunatic Fringe è ufficialmente uscito dall'elenco dei lottatori attivi a disposizione della WWE.

Nel corso della settimana, nonostante non fosse mai stato menzionato nel corso del Superstar Shake-Up, il profilo a lui dedicato che ancora adesso esiste sul sito ufficiale della WWE lo indicava infatti ancora come un atleta di Raw, ma nel frattempo anche questo ultimi passo è stato compiuto e ora Dean è stato spostato nella sezione "Alumni" di WWE.com: si tratta dell'elenco di chi è comparso in passato su un ring di Stamford e, a parte Chris Benoit, ci sono proprio tutti (anche i più "controversi", da CM Punk a Ryback, da Alberto Del Rio a Chris Jericho, fino a Cody Rhodes, individuato però come "Stardust").

Ebbene, scorrendo la lista, tra Dawn Marie e Dean Malenko spunta ora proprio Dean Ambrose, che quindi come previsto ha onorato il suo contratto fino all'ultimo giorno e dopo averlo fatto scadere ha salutato la compagnia. Sul suo futuro non ci sono attualmente indicazioni: come lui stesso ha voluto sottolineare, "sono solo affari suoi".

Comparso per l'ultima volta a Raw la notte dopo WrestleMania (volendo rispettare la keyfabe, la sua ultima apparizione in uno show settimanale WWE lo ha visto subire il pestaggio di Bobby Lashley che ha messo nel mirino sua moglie Renee Young), come sappiamo Dean Ambrose ha combattuto anche a "The Shield's Last Chapter", evento-tributo alla storia dei Mastini della Giustizia che però rappresenta un semplice house show, nonostante la WWE abbia deciso di trasmetterlo sul suo network.

Dean Ambrose lascia con una bacheca composta da un titolo di campione WWE, un titolo di campione degli Stati Uniti, tre titoli di campione intercontinentale, due titoli di campione di coppia di Raw (entrambi ottenuti al fianco di Seth Rollins), un secondo posto alla Royal Rumble e una valigetta del Money in the Bank. Ottavo Grand Slam Champion nel nuovo formato, è stato il primo tra gli atleti dello Shield a raggiungere questo traguardo (cosa poi riuscita anche a Seth Rollins e Roman Reigns). Il suo regno di campione degli Stati Uniti, durato 351 giorni, è il più lungo della storia del titolo da quando è passato dalla WCW alla WWE.

Dean Ambrose lascia la WWE dopo avervi disputato 1173 match (di cui 72 in ppv), averne vinti 610 (con un'invidiabile media di 60,82%), pareggiati 32 e persi 361 (il 35,99%): questi ultimi dati sono stati raccolti da 'The Internet Wrestling Database'.