La decisione di Luke Harper: "Ho chiesto alla WWE di andarmene"



by   |  LETTURE 2988

La decisione di Luke Harper: "Ho chiesto alla WWE di andarmene"

Il WWE Superstar Shake-Up del 2019 è ormai alle spalle e ogni atleta sotto contratto con la federazione di Stamford sa se nei prossimi mesi combatterà a Raw o SmackDown. Uno di loro, tuttavia, ha deciso di dire basta, dopo anni e anni di cambi di gimmick, lunghe e immotivate assenze dal ring e una WWE che da tempo lo ha sfruttato con il contagocce.

Si tratta di Luke Harper, che dopo essere comparso senza alcun motivo nella André the Giant Memorial Battle Royal di WrestleMania 35 ha deciso di rompere gli indugi e di lasciare la compagnia. La sua scelta sembra proprio essere definitiva ed è stata ufficializzata tramite un lungo messaggio pubblicato su Twitter: "Questa sera ho chiesto alla WWE di andarmene. Gli ultimi sei anni sono stati semplicemente un incredibile attorno al mondo e ritorno, con la famiglia e gli amici di una vita. Sono orgoglioso di tutto questo e orgoglioso di poter dire di aver condiviso il ring con i miei colleghi".

"Questa decisione, per quanto difficile, credo sia la migliore per me stesso e per la WWE - ha aggiunto l'ex membro della Wyatt Family -. Il mio obiettivo per il futuro è di continuare a crescere come atleta e come persona e continuare a rendere la mia famiglia orgogliosa di me. Ringrazio tutta la WWE, dalla prima all'ultima persona, e ringrazio tutti i fan per il supporto che non è mancato mai":
 


Luke Harper, presentato sin dal debutto nel main roster come membro della Wyatt Family, non è mai riuscito a scrollarsi di dosso l'etichetta di "braccio destro di Bray Wyatt" nonostante sia sempre stato considerato da tutti un performer di altissimo livello. Di fatto il punto più alto della sua permanenza in WWE lo ha raggiunto nell'unica fase in cui fu inserito in una storyline che nulla aveva a che fare con Bray e compagni, ossia quando entrò nell'Authority conquistando anche la cintura di campione intercontinentale. Divenuto in seguito campione di coppia di SmackDown (prima con la Wyatt Family e poi come Bludgeon Brother insieme all'eterno compagno Rowan), sembrava sul punto di esplodere come face quando si oppose alla tirannia del WWE Champion Bray Wyatt e del suo alleato Randy Orton nell'inverno del 2017, ma poi non se ne fece nulla.

Da allora non è mai più stato proposto in maniera continuativa dalla WWE e, quando è avvenuto, lo ha fatto sempre in simbiosi con Rowan (che ora è diventato la guardia del corpo di Daniel Bryan). A fine marzo aveva pubblicato una lettera lamentandosi di essere stato ignorato per mesi e di essere giunto quasi alle lacrime nel momento della presa di coscienza che non esistevano più piani per lui da parte della WWE.