WWE annuncia "il capitolo finale dello Shield", poi lo cancella da Twitter



by   |  LETTURE 2139

WWE annuncia "il capitolo finale dello Shield", poi lo cancella da Twitter

Dean Ambrose ha deciso di dire addio alla WWE, una WWE che sembra non essersi ancora arresa alla decisione del Lunatic Fringe di dire basta alla compagnia di cui è stato un simbolo per sei anni e mezzo.

E così, con l'atleta di Cincinnati che vuole comunque onorare i suoi ultimi giorni di contratto con la federazione di Stamford, il suo status è stato cambiato più e più volte nel corso delle ultime settimane, tanto da creare una vera e propria baraonda intorno a lui e a quello che rimane del suo personaggio. Estromesso (come prevedibile) da WrestleMania 35, Dean Ambrose è stato precipitosamente riproposto come face dopo il ritorno di Roman Reigns, riformando lo Shield che ha già dato il suo addio definitivo ai ring della WWE ben tre volte (in un ultimo match a Fastlane, il 10 marzo, in un discorso a Raw il giorno successivo e all'indomani di WrestleMania, quando a telecamere spente i tre Paladini della Giustizia si sono ritrovati una volta ancora insieme sul ring di Raw, per salutare il pubblico di Brooklyn e del mondo intero). Ma evidentemente non era ancora abbastanza.

A poche ore dalla puntata di Raw del 15 aprile, infatti, la WWE ha annunciato come una Breaking News "The Shield's Final Chapter", un evento previsto per domenica 21 aprile con inizio alle 21:30 sulla East Coast americana e alle 18:30 sulla West Coast (in Italia saranno le 3:30 di lunedì mattina): l'evento, che sarà trasmesso in diretta streaming sul WWE Network, è stato presentato come il match FINALE del trio (sì, con "finale" scritto tutto in maiuscolo), pur non spiegando con maggiore precisione dove si terrà lo show (che comunque si terrà al TaxSlayer Center di Moline, in Illinois) e chi saranno gli avversari dei tre atleti, solo che si tratterà effettivamente di un incontro. L'evento presenterà però anche altri match, essendo stato indicato che Finn Bàlor difenderà la sua cintura di campione intercontinentale.

Nell'immagine promozionale Dean Ambrose appare al centro, con Seth Rollins (senza cintura di Universal Champion) sulla sinistra e Roman Reigns sulla destra, ulteriore dettaglio che sembra suggerire un tentativo della WWE di far sentire il Lunatic Fringe il punto focale dell'attenzione e dell'amore della compagnia e dei fan, magari come un tentativo in extremis di convincerlo a firmare il fatidico rinnovo del suo contratto.

L'evento è stato chiaramente pubblicizzato su Twitter, ma il post della WWE è stato martellato da commenti di ogni genere: ne sono sì apparsi di speranzosi (chi si è detto convinto che proprio in questa occasione Dean renderà noto di non andarsene più), ma la maggior parte sono stati sarcastici o addirittura furenti, con l'accusa alla WWE di mentire ai propri tifosi (avendo, come detto, già promosso più volte l'addio dello Shield).

Il risultato è stato che dopo poche ore la WWE ha deciso addirittura di cancellare l'annuncio da Twitter (come potete vedere qui sotto, il link è vuoto):
 


L'evento però non sembra essere stato cancellato, dato che l'articolo che lo promuove sul sito della WWE è ancora raggiungibile (lo potete leggere CLICCANDO QUI) e anche l'annuncio sull'account Twitter del WWE Network è ancora regolarmente pubblicato sul noto social network (qui però al centro c'è Roman Reigns):