Kofi Kingston, toccante omaggio al suo primo allenatore



by   |  LETTURE 1229

Kofi Kingston, toccante omaggio al suo primo allenatore

Kofi Kingston ha raggiunto probabilmente l’apice della sua carriera in WWE, non soltanto per aver conquistato il titolo WWE a WrestleMania 35 domenica scorsa. Nel corso di un’intervista al Boston Globe, Kofi ha sottolineato che non avrebbe ottenuto questo successo se non fosse stato per il suo vecchio allenatore ai tempi della high school Larry Tremblay.

“È una di quelle cose di cui mi sento veramente fortunato perché, incontrandolo, ha modellato la mia adolescenza. Mi ha insegnato non solo le basi della lotta, ma anche come vincere. Ci sono voluti ben 11 anni e se avessi mollato non avrei mai vissuto momenti come questo” – ha spiegato Kingston senza nascondere un pizzico di emozione.

Kofi e Tremblay sono rimasti in contatto nonostante il passare degli anni, tanto che ancora oggi c’è un ritratto di Kingston nella stanza dedicata al wrestling di Winchester. “È sempre stato molto dotato.

La cosa bella di lui è che era così atletico da riuscire a scavalcare i muri nella sala degli allenamenti. In WWE è sempre stato considerato particolarmente talentuoso” – ha raccontato Tremblay.

“Ancora non si rende perfettamente conto di quello che ha conseguito. Ha vinto il titolo in uno dei più grandi eventi sportivi e di intrattenimento dell’anno. I tifosi non smettevano di urlare ‘Kofi, Kofi’.

C’era un’atmosfera irreale” – ha aggiunto Larry complimentandosi con il suo pupillo. Grazie al trionfo a WrestleMania, Kingston è diventato il tredicesimo Grand Slam Champion e il trentesimo Triple Crown Champion nella storia della compagnia di Stamford. Kofi è anche il più longevo campione di coppia sommando tutti i titoli di categoria.