Rusev e Lana alzano la voce con la WWE: "Ci stiamo perdendo"


by   |  LETTURE 3469
Rusev e Lana alzano la voce con la WWE: "Ci stiamo perdendo"

Rusev è diventato campione degli Stati Uniti il 25 dicembre, in una puntata di SmackDown andata in onda non solo nel giorno di Natale ma anche quello del suo compleanno. Il suo regno, dopo circa un mese, è però già finito: alla Royal Rumble Shinsuke Nakamura si è infatti ripreso la sua cintura, perdendola due giorni dopo per mano di R-Truth a SmackDown.

E il bulgaro ha già usato e sprecato la sua clausola di rematch, tanto da essere nel frattempo precipitato in uno stato di scoramento. Lo ha chiaramente fatto capire intervenendo a 'Chasing Glory', il podcast curato da Lilian Garcia, con cui si è sfogato in compagnia della moglie Lana.

"Aver perso il titolo mi fa male, perché non importa a nessuno - si è sfogato il bulgaro -. Mi sento come se fossi l'unico a cui interessa qualcosa del titolo. Volevo renderlo più grande, farlo tornare al livello di quando a contendercelo c'eravamo io e John Cena.

Ma sembra che ogni volta in cui a detenerlo è qualcun altro, non succeda mai nulla. E ora che l'ho perso, il titolo probabilmente si perderà di nuovo. E probabilmente mi perderò anche io" Rusev ha aggiunto di volersi mantenere ottimista, soprattutto in vista di WrestleMania, ma che gli risulta sempre più difficile: d'altronde la sua ultima vittoria in un ppv risale a oltre due anni fa.

"Io e Lana siamo diventati sempre più forti e siamo sempre al lavoro, ma più tempo passiamo in giro più ci pare di essere dimenticabili - ha aggiunto Rusev proseguendo nel suo sfogo -. Non importa quanto tu sia bravo, e mi pare di esserlo.

E non importa quello che faccio, finisce sempre nello stesso modo" "Io non credo che si dimenticheranno di noi - è quindi intervenuta Lana, facendo anche riferimento alla grande fama che investì il Rusev Day a partire da un paio di anni fa -.

Vogliamo combattere per le nostre carriere, busseremo all'ufficio di Vince McMahon e lo faremo presente. Se non lotti per il tuo lavoro, ti perdi. Faremo tutto il possibile, e se a quel punto non sarà cosa, potremo sempre guardarci indietro e dirci che avevamo fatto tutto il possibile.

Se era così che doveva finire il nostro viaggio, allora finirà così" "Ho perso più di 20 kg, ho iniziato a fare crossfit, mi sono tagliato i capelli e sono nel miglior stato di forma di tutta la mia carriera - ha aggiunto Rusev -.

Ho fatto tutte queste cose, e non è servito a niente. Sto provando a farmi guardare di buon occhio da Vince McMahon, ma non cambia mai niente" "E se fossi in lui ce le avrei parecchio girate", ha concluso Lana.

Chissà se i due stavano parlando nel rispetto dei loro personaggi o hanno espresso un malcontento reale: se così fosse, l'impressione è che presto la WWE possa perdere altri due tra i suoi protagonisti degli ultimi anni.