Dean Ambrose ai saluti: la WWE rende ufficiale l'addio


by   |  LETTURE 12947
Dean Ambrose ai saluti: la WWE rende ufficiale l'addio

Dean Ambrose dirà addio alla WWE ad aprile, quando il suo contratto con la compagnia arriverà in scadenza e non sarà rinnovato. La voce si rincorreva da ore e ormai è divenuta una vera e propria notizia, dato che la WWE stessa ha dato questo annuncio tramite un articolo poi fatto circolare anche tramite Twitter con tutti i crismi della "breaking news":


La federazione di Stamford ha salutato il suo ormai ex campione WWE, degli Stati Uniti, di coppia e intercontinentale con il solito, stringato comunicato ("Siamo grati e riconoscenti per tutto ciò che Dean ha dato alla WWE e ai nostri fan, gli auguriamo ogni bene") a cui però è stata aggiunta una frase che fa capire quanto dolorosa sia stata per la compagnia questa separazione: "Speriamo che un giorno Dean ritorni in WWE"

Secondo quanto era circolato in queste ore, la WWE avrebbe fatto di tutto per convincere l'ex Lunatic Fringe a non andarsene, offrendogli anche un rinnovo contrattuale con uno stipendio da urlo. La scelta del lottatore, dovuta a questioni personali e legate alla scrittura del suo personaggio, non era però legata a questioni di soldi e non è stata più modificabile.

Resta ora da capire quali piani futuri saranno previsti per Jonathan Good (vero nome di Dean Ambrose), se per lui ci sarà un'ultima Road to WrestleMania o meno, e soprattutto se si apriranno le porte a un'esperienza in un'altra federazione o arriverà un cambio di vita ancora più radicale, con un lavoro completamente nuovo nel suo futuro.

Dean Ambrose, primo WWE Champion di SmackDown al momento della divisione dei roster, lascerà la compagnia con una bacheca composta da un titolo di campione WWE, uno di campione degli Stati Uniti, tre di campione intercontinentale e due di campione di coppia di Raw.

Sedicesimo lottatore della storia a completare il Grand Slam della WWE, è finora colui che ci è riuscito alla più giovane età della storia oltre che il primo tra i tre membri dello Shield (che nel frattempo lo sono diventati a loro volta).