Undertaker, strana pubblicità della WWE: errore o spoiler?


by   |  LETTURE 7515
Undertaker, strana pubblicità della WWE: errore o spoiler?

Undertaker continua a rappresentare un motivo di grande interesse sia per la WWE che per i tanti appassionati della disciplina che seguono la principale compagnia mondiale. E l'interesse intorno al Phenom ha certamente vissuto un nuovo picco nel 2018, che si è dimostrato l'anno di sua maggiore forma da molto tempo a questa parte.

Ecco perché ogni annuncio Made in Stamford che lo riguarda porta con sé mille possibili interpretazioni o illazioni. E la più recente risale alle ultime ore. Il WWE Network ha infatti deciso di lanciare (o rilanciare) Superstars, inteso stavolta non più come contenitore di quegli atleti che non riescono a ricavarsi uno spazio a Raw o SmackDown, ma nella sua connotazione originaria di importante evento della compagnia.

E che inevitabilmente è stato ammantato da un velo nostalgico e vintage. Nel lancio delle vecchie puntate di Superstars la WWE ha sottolineato l'importanza che questo programma aveva in passato e ha sottolineato che i vecchi episodi vedranno la presenza "degli Hall of Famers Undertaker, Shawn Michaels, Ric Flair e molti altri"

Tutto molto bello, se non fosse che Undertaker non è ancora un membro della WWE Hall of Fame!


Il dettaglio non è sfuggito a moltissimi fan, ma anche a importanti addetti ai lavori come Ryan Satin, che in un Twitter si è limitato a definire "interessante" il tutto.

E le possibilità sono due: o si è trattato di un semplice (e piuttosto grossolano) errore da parte della WWE, oppure l'errore sta nell'aver anticipato qualcosa che effettivamente succederà nel corso dell'anno: l'introduzione di Undertaker nella Hall of Fame.

Dunque errore o spoiler? Sicuramente le settimane successive alla Royal Rumble daranno una risposta a questo amletico dubbio.