Maria Kanellis risponde ai rumors sulla richiesta di rilascio


by   |  LETTURE 1176
Maria Kanellis risponde ai rumors sulla richiesta di rilascio

Negli ultimi giorni si sono sparse sul web delle voci insistenti su alcune Superstars che avrebbero chiesto il rilascio alla WWE. Oltre alla confusa situazione dei Revival, alcune fonti affidabili avevano riportato che anche Mike e Maria Kanellis avevano chiesto alla federazione l'interruzione del proprio contratto.

Dopo molta pressione da parte dei fan, Maria Kanellis ha postato un lungo messaggio su Instagram per chiarire la situazione e per rispondere ad altre false voci che si erano sparse sul suo conto: "Non avevo intenzione di parlarne ma sto ricevendo troppe chiamate ed email al riguardo.

NON ho chiesto il rilascio. Le speculazioni sono incontrollabili. Qualcuno sta controllando tutti i siti di wrestling; è un gioco. Sono in questo business da più di 15 e quello che faccio davanti alle telecamere è solo una piccola porzione dell'intera storia.

Ho instaurato delle relazioni con fan, talenti, produttori e con le loro famiglie. Sono andata all'ospedale per assistere persone infortunate e sono stata nel backstage per abbracciare qualcuno che aveva appena fatto un grande match.

Non ho bisogno di creare menzogne. Non ho bisogno di rovinare qualcun altro. Sono un essere umano imperfetto che ha imparato dai propri errori del passato. Provo pena per chiunque stia facendo girare queste voci e per il suo disperato tentativo di attirare attenzione sceditando me e mio marito.

Questo weekend starò lontana dai social network per dedicarmi alla mia meravigliosa famiglia, e vi suggerisco anche a voi di fare lo stesso. I social media non sono la realtà. Sono fantasia, un incubo, o un posto per bulli.

Uso tuttò ciò per motivarmi ad essere migliore ogni giorno. Sto ancora imparando ad essere una mamma. Soffro ancora di depressione post-parto. E provo ancora ad essere una persona migliore. Non ho bisogno di tutto questo stress in più.

Spero che tutti abbiate un fantastico weekend e vi ringrazio per il supporto".

I was not going to address this but I am getting phone calls and emails about it.

I DID NOT ask for my release. Speculation and rumors are running rampant. Someone is playing all the wrestling news sites. It’s a game. I’ve been in professional wrestling for 15 years and what I do in front of the camera will only be a small part of the full story.

I have relationships with fans, talent, producers, and their families. I have been in the hospital when people have been injured and backstage to hug someone that just had a great match. I don’t need to stir up shit. I don’t need to put others down.

I am an imperfect human that has learned from past mistakes. Whoever is leaking rumors I pity you. And your desperate attempt for attention while disparaging my husband and I. I’m gonna take the weekend off of social media to hang out with my beautiful family and I suggest whoever it is does the same.

Social media is not fact. It is fantasy, a nightmare, or a place for bullies. I want to use this for motivation to be positive everyday. I am still learning how to be a mom. I still fight postpartum depression. And I still try and become a better person everyday.

I don’t need this made up extra stress. I hope everyone has a wonderful weekend and thank you for your support!!

Un post condiviso da Maria Kanellis-Bennett (@mariakanellis) in data:

Dopo queste dichiarazioni, Ryan Satin del Pro Wrestling Sheet, il primo sito a riportare queste voci, ha commentato la vicenda: "Giusto per renderlo noto... avevo provato a contattare i due per dei commenti PRIMA che pubblicassi la storia e mi era stato detto che nessuno avrebbe rilasciato alcun commento.

Tutto questo poteva essere FACILMENTE evitato se avessero detto che la parte della storia su Maria non era vera. I giornalisti che cercano di intervistarvi per scoprire la verità non sono il nemico. E' frustrante vedere wrestler che non condividono il modo in cui i siti web hanno sempre lavorato non cercare di aiutare coloro che tentano di cambiare le cose.

[...] Mi interessa di ciò che scrivo. Non solo ne vale la mia carriera e la veridicità di ciò che pubblico, ma nutro anche profondo rispetto per gli altri esseri umani e non ho alcun interesse a spargere false informazioni".