Becky Lynch nella bufera per il suo ultimo promo a SmackDown?


by   |  LETTURE 4670
Becky Lynch nella bufera per il suo ultimo promo a SmackDown?

Becky Lynch ha costruito buona parte delle sue recenti fortune grazie al proprio carisma e alle proprie doti al microfono, un'accoppiata che ha generato promo di grande efficacia, l'amore viscerale del pubblico e l'importante paragone con "Stone Cold" Steve Austin.

Eppure anche "The Man" non è immune alle battute a vuoto, come dimostrato dalla piccola bufera che si è scatenata dopo la sua ultima apparizione a SmackDown. Il suo promo contro Asuka, cui tenterà di strappare la cintura di campionessa dello show blu alla Royal Rumble, sembra infatti essere piaciuto ben poco a due autorevoli addetti ai lavori come Dave Meltzer e Bryan Alvarez, che ne hanno ampiamente discusso recentemente sulla 'Wrestling Observer Radio'

"Quando ho visto la prima parte della sua intervista non ho potuto fare altro che ritenerla orribile - ha attaccato Meltzer -. Mi sembrava come se si fosse presentata sul ring completamente in tilt, stava sbagliando tutto.

Poi è riuscita a migliorare la situazione" "Grazie al cielo allora non sono l'unico ad essersene accorto", gli ha immediatamente fatto eco Alvarez. E a quel punto Meltzer ha aumentato il carico, con le parole forse più pesanti dell'intero dialogo: "Ah, hai detto così? Beh sì, non sei solo.

Anzi, ti garantisco che anche la gente che sta in WWE ha pensato la stessa cosa" Cosa avrà voluto dire il più esperto e navigato giornalista che si occupi di wrestling e in particolare di WWE? Che sia solo una sensazione o effettivamente qualcuno che lavora in WWE gli ha passato questa soffiata? Difficile rispondere senza avere ulteriori elementi, certo però è che questo inconveniente difficilmente arresterà il push e tantomeno la popolarità dell'amatissima irlandese.

Per chi si domandasse, però, se davvero è andato tanto male il suo intervento al microfono di SmackDown, qui sotto potete rivederlo nel videoclip pubblicato su YouTube dalla stessa WWE: