La WWE disposta a follie per avere Brock Lesnar in Arabia Saudita *SPOILER*


by   |  LETTURE 5319
La WWE disposta a follie per avere Brock Lesnar in Arabia Saudita *SPOILER*

La notte di Hell in a Cell ha regalato un colpo di scena inatteso durante il main event fra Roman Reigns e Braun Strowman, quando è risuonata nell’AT&T Center la musica di Brock Lesnar accompagnato dal suo storico manager Paul Heyman.

Dave Meltzer, noto corrispondente di Wrestling Observer, ha anticipato che lo scioccante ritorno della Bestia sarebbe servito come trampolino di lancio verso un’apparizione al prossimo show della WWE in Arabia Saudita.

La conferma è arrivata già nel corso della puntata di Raw, dopo l'annuncio del General Manager ad interim Baron Corbin. L’evento, che si svolgerà il 2 novembre, necessita infatti di nomi altisonanti, tanto da vociferarsi che Lesnar percepirà addirittura un ingaggio a sette cifre per la sua presenza.

Questa vicenda non sorprende più di tanto se si considera la quantità di denaro che la federazione di Stamford ha ricavato dall’ultimo spettacolo in Arabia Saudita. Si dice che la compagnia abbia guadagnato un introito superiore a quello ottenuto in occasione di eventi come WrestleMania e SummerSlam, motivo per cui sembra disposta a tutto pur di accontentare i fan arabi.

Inoltre, il fatto che la WWE sia intenzionata a pagare Brock Lesnar almeno un milione di dollari per poche ore di lavoro, mostra ancora una volta l’enorme influenza dell’ex campione Universale. Tuttavia, non è da escludere che la WWE possa trovarsi in una situazione in cui Lesnar richiederà sempre ingaggi mostruosi, quindi sarà fondamentale tenere d’occhio gli sviluppi futuri.

Appare certo, infine, che Lesnar non firmerà un nuovo accordo permanente con la WWE. Meltzer ha ribadito che il suo vero obiettivo è quello di tornare a lottare in UFC, un proposito destinato ad avverarsi all’inizio del 2019.