The Miz racconta i retroscena della sua sfuriata contro Daniel Bryan


by   |  LETTURE 823
The Miz racconta i retroscena della sua sfuriata contro Daniel Bryan

The Miz e Daniel Bryan hanno in corso una faida che di fatto è iniziata addirittura quando l'American Dragon arrivò in WWE, partecipando a NXT con l'allora campione degli Stati Uniti come mentore. Ad alimentare ulteriormente la loro rivalità, però, ci fu la famosa sfuriata di The Miz in una puntata di Talking Smack di fine agosto 2016, in cui affrontò con parole molto pesanti l'allora General Manager dello show, inducendolo ad abbandonare la trasmissione condotta da Renee Young.

Per chi non ha visto, non ricorda o volesse rivedere quell'episodio può andare a QUESTO LINK.

Questa fu peraltro la risposta di Daniel Bryan nella settimana successiva (CLICCA QUI). Nel frattempo, però, Daniel Bryan è tornato attivo nel roster di SmackDown e ha espressamente chiesto all'amico e Commissioner Shane McMahon di riportare a SmackDown The Miz: una vera e propria faida tra i due, stavolta sul ring, sembra davvero imminente.

Nel frattempo, però, l'A-Lister ha voluto raccontare il perché di quel suo sfogo, approfittando di un'intervista concessa a 'Complex': "Mi era stato riferito che non avrei preso parte a quella puntata di SmackDown, nonostante fossi il campione intercontinentale ed ero davvero arrabbiato.

Non era possibile che non trovassero il tempo per il campione intercontinentale. E in un certo senso sfogai tutta quella rabbia contro il nostro General Manager Daniel Bryan". Che molto di quel segmento non fosse stato predeterminato è cosa nota da anni, e The Miz ne ha dato un'ulteriore conferma: "Le persone nel backstage stavano già facendo le valigie per andare via, dato che SmackDown era chiaramente già finito.

Poi però, mentre stavano per andarsene si sono fermati tutti perché volevano capire cosa diavolo stesse succedendo. Io peraltro mi ricordo solo a sprazzi di quello che combinai, perché ero davvero fuori di me dalla rabbia.

Stava soltando succedendo e non sapevo come regolarmi con me stesso". .