Royal Rumble 2018: ecco perché Roman Reigns probabilmente non la vincerà


by   |  LETTURE 2006
Royal Rumble 2018: ecco perché Roman Reigns probabilmente non la vincerà

La Royal Rumble 2018 si sta avvicinando e sensazione piuttosto diffusa è che Roman Reigns sia uno dei favoriti ad aggiudicarsela. La verità, però, sembra essere lontana da questo sentire comune. Il Big Dog sembra destinato da mesi a scontrarsi contro Brock Lesnar per il WWE Universal Championship a WrestleMania 34.

Ma da quanto si dice non ci arriverà attraverso la Rumble. A riferirlo è il noto podcast 'Dirty Sheets', che in queste ore ha ricordato come per il roster di Raw, nel 2018, ci sia anche Elimination Chamber prima di WrestleMania.

Al ppv della gabbia delle eliminazioni, però, Lesnar probabilmente non ci sarà. La Chamber pertanto sembra destinata, come già avvenuto in passato, ad eleggere il primo sfidante per il titolo, non un nuovo campione.

E questo primo sfidante dovrebbe essere con ogni probabilità proprio il Big Dog. Del resto da tempo si mormora che il vincitore della Royal Rumble quest'anno verrà dal roster di SmackDown. In più la Rumble si terrà a Philadelphia, città storicamente non molto amica di Reigns.

L'esponente dello Shield, peraltro, proprio a Philadelphia vinse la rissa a 30 uomini del 2015, raccogliendo una delle contestazioni più dure e sonore della sua carriera. La WWE lo sa e proprio per questo intende evitare un pericoloso bis.

Nel frattempo Reigns è campione intercontinentale e la sensazione è che possa perdere il titolo entro WrestleMania 34. Questo quadro però non è certo e dipenderà da come il WWE Universe reagirà ai prossimi mesi di regno del Mastino.

Esiste infatti anche la possibilità che la grande notte di New Orleans lo laurei doppio campione, rendendolo una volta per tutte il numero 1 assoluto negli attuali equilibri in WWE. .