Jinder Mahal battuto da Triple H in India: ecco la spiegazione

Jinder Mahal battuto da Triple H in India: ecco la spiegazione

-  Letture: 1536
by

Jinder Mahal ha perso in India in un match contro Triple H, attesissimo da mesi e che ovviamente è stato il main event dello show che la WWE ha tenuto a New Delhi.

L'ex campione WWE non solo è stato battuto da The Game (accolto dal pubblico indiano come un eroe nazionale), ma nel corso dell'incontro ha consumato una sorta di turn face, inchinandosi al cospetto del suo capo a fine incontro e lasciandosi poi anche andare a un ballo festoso con lui e i Singh Brothers (occasionalmente ancora suoi alleati in India).

I quattro hanno infatti danzato sulle note del Bhangra, un ballo tradizionale della regione del Punjab. Ma perché è successo tutto questo? La domanda è lecita, tenuto conto del fatto che il lungo regno da campione di Mahal pare fosse mirato proprio a farlo arrivare campione in India, la terra delle sue origini.

Come noto, però, questo proposito è stato abbandonato prima delle Survivor Series e evidentemente non è più reversibile.

Secondo quanto riferito da 'Pro Wrestling Unlimited', infatti, il push da main eventer di Mahal è ormai definitivamente giunto al termine. Questo significa che molto probabilmente a Clash of Champions non riuscirà a strappare il titolo dalla vita di AJ Styles, laureandosi per la seconda volta WWE Champion.

Questo non vuol dire però che la sua carriera debba crollare velocemente come è esplosa in primavera. Il suo personaggio da heel senza sfaccettature è infatti piaciuto alla WWE, che oltretutto è tutt'altro che intenzionata a interrompere il suo progetto di espansione in India.

La prospettiva per il Modern Day Maharaja è quindi quella di uscire temporaneamente dal giro del massimo titolo di SmackDown, restando comunque uno dei punti fermi dello show blu. E magari mettendo nel mirino la cintura di campione degli Stati Uniti.

.