WWE NEWS

Shane McMahon nel mirino: i lottatori WWE "gelosi" di lui?

-  Letture: 976
by Marco Enzo Venturini

Pare che buona parte dello spogliatoio della compagnia sia piuttosto risentito con il Commissioner di SmackDown. Ecco perché.

Shane McMahon sembra passarsela non troppo bene ultimamente a SmackDown. E non c'entrano la temporanea sospensione dal ruolo di Commissioner, né il pestaggio subito da Kevin Owens e nemmeno la prospettiva di affrontarlo a Hell in a Cell.

Il problema, a quanto pare, sta nel peso che il figlio di Vince ha nel momento in cui ha l'opportunità di combattere. Un peso che sembra non piacere nemmeno un po' al resto degli atleti sotto contratto con la WWE.

Lo riferisce Dave Meltzer, che spiega anche il motivo del risentimento dei lottatori che lavorano per la famiglia McMahon. Da quando Shane è tornato nella compagnia, nel febbraio del 2016, ha avuto modo di combattere tre volte: contro Undertaker e AJ Styles in altrettante edizioni di WrestleMania e alle Survivor Series del 2016 in rappresentanza del team di SmackDown.

Domenica, a Hell in a Cell, arriverà il suo quarto match: quello contro Kevin Owens. Insomma, chi lotta tutto l'anno ha l'impressione che Shane sia un po' troppo considerato dai booker della WWE, che lo inseriscono solo in incontri di primissimo livello.

In più il Commissioner di SmackDown, non combattendo più di due volte all'anno, ha la possibilità di prendersi rischi proibiti invece agli altri lottatori, il cui calendario prevede anche diversi match a settimana (considerando i Live Event) in qualsiasi periodo dell'anno.

Il risultato è che Shane ha la possibilità di concedersi "big bumps" ogni volta che combatte e al contempo pericolose azioni come il salto dalla cima della cella o i suoi patentati Coast to Coast.

Si tratta di qualcosa che anche il resto dei lottatori WWE vorrebbe fare, possibilità però negata dall'agenda piena zeppa di appuntamenti. Ciò ha fatto sì che Shane McMahon (che non è un lottatore di professione) sia diventato uno degli "atleti" WWE che producono più incassi al botteghino, come evidenziato da Nick Connolly nel podcast 'Dirty Sheets'.

Una situazione radicata ormai da oltre un anno e mezzo. Solo che stavolta lo spogliatoio WWE sembra essersi stufato. .

Powered by: World(129)