WWE NEWS

Matt Hardy: "La volta che quasi le presi da Brock Lesnar nella vita reale"

-  Letture: 6767
by Marco Enzo Venturini

L'ex campione di coppia racconta un buffo episodio risalente alla prima esperienza della Bestia in WWE.

Che Matt Hardy non abbia tutte le rotelle a posto è cosa nota per chiunque lo segua e soprattutto lo abbia seguito negli ultimi anni, quando prima di tornare in WWE ha dato vita al personaggio di Broken Matt in TNA, con azioni e dichiarazioni incredibilmente divertenti ma anche un po' folli.

Comunque l'ex campione ECW e due volte campione del mondo TNA anche a inizio carriera non ci andava certo per il sottile. Lo conferma un suo racconto in una recente edizione di 'Pro Wrestling Shoots', in cui Matt ha svelato un suo alterco con Brock Lesnar, risalente alla prima esperienza in WWE della Bestia.

Un buffo episodio in cui quasi rischiò di prenderle nella vita reale dal muscoloso collega, dopo averlo fatto infuriare. "Io e mio fratello Jeff eravamo tra quelle Superstar scelte dalla WWE per lavorare spesso con Brock in molti match - ha ricordato Matt -.

Vince McMahon e i dirigenti WWE avevano grandissime aspettative su Brock, anche se era molto giovane e agli inizi della carriera. Avevano capito che aveva le potenzialità per diventare il numero uno. I rapporti con Brock furono da subito cordiali, ma a seguito di un fattaccio avvenuto in un match lui andò su tutte le furie nei miei confronti".

Ecco i fatti. Occorre ricordare che Brock Lesnar, dopo essersi fatto le ossa in OVW, debuttò in WWE nel 2002 diventando immediatamente un main eventer e un pretendente al titolo di WWE Champion, mentre gli Hardyz lottavano nella compagnia già dal 1998.

"A quell'epoca era previsto per me un grosso push, più o meno in contemporanea con quella fase in cui la WWE stava proponendo Brock come la nuova star di punta degli show - ha proseguito nel suo racconto Matt -.

Lui era reduce dal tradimento di Paul Heyman, che gli aveva fatto perdere il titolo a vantaggio di Big Show, io stavo facendo il mio lavoro e le cose stavano andando piuttosto bene in quel di SmackDown. Quindi finimmo insieme in un main event dello show, un incontro che doveva durare 12 minuti, essere molto bello e competitivo e finire con una F5 di Brock".

La preparazione dell'incontro andò però in maniera diversa rispetto a quanto Matt sperava: "Ricordo che Brock continuò nell'arco di quella giornata a tornare indietro sui suoi passi e a dire 'Naaa, secondo me se facciamo così sembri troppo forte', 'Questo dobbiamo toglierlo', 'Ci servono delle modifiche' e cose del tipo 'Questo scambio mi renderebbe troppo debole'.

Questo suo nuovo atteggiamento mi diede talmente tanto fastidio che mi innervosii un po'. Tanto che poi salimmo sul ring e gli sfracellai sul cranio una sedia, cosa che non era stata prevista". Inevitabile quello che successe dopo: "Sapevo che Brock voleva uccidermi.

Mi ricordo solo che mi venne addosso come un gorilla impazzito urlando tipo 'Ma che c...???', 'Per quale c... di motivo mi hai colpito in testa???'. A quel punto fu Vince McMahon in persona a chiedere a Fit Finlay di calmarlo e tutto passò.

Comunque da allora non ebbi mai problemi a lavorare con Brock, nonostante quel piccolo incidente. Lui è davvero un professionista con i fiocchi". .

Powered by: World(129)