WWE NEWS

WWE a maggio vuol dire licenziamenti: ecco gli atleti che rischiano

-  Letture: 4634
by Marco Enzo Venturini

Un mese dopo WrestleMania e una girandola di nuovi arrivi, ora si avvicina il momento di salutare le Superstar più in difficoltà nello spogliatoio. Ecco chi sono quest'anno.

Maggio è da sempre un mese difficile in casa WWE, soprattutto se si è un lottatore sotto contratto con Stamford e da tempo non si ha un ruolo preciso negli show o una partecipazione di livello a un pay-per-view qualsiasi.

Dopo i botti di aprile, con WrestleMania e spesso nuovi interessanti ingaggi o promozioni da sogno nel main roster, maggio è infatti tempo di licenziamenti.

Anche quest'anno (come tutti) sono diversi gli stipendiati di Vince McMahon che rischiano grosso.

Il sito americano 'Sportskeeda' ne ha individuati almeno dieci, che ha voluto prendere in considerazione analizzando le loro situazioni nello spogliatoio della WWE una per una.

Atleta che rischia grosso è sicuramente Aiden English, che per colpa delle cantonate di Simon Gotch (nel frattempo licenziato) ha visto interrompersi prima del previsto l'esperienza dei Vaudevillains e ora sembra nel mezzo del nulla, abbandonato in un roster che non sembra potergli dare più opportunità.

Sempre meno idee circondano anche Darren Young, che dopo aver visto fallire l'esperienza della collaborazione con Bob Backlund è sempre più raramente coinvolto nelle vicende del main roster. Un po' più tranquillo (ma non del tutto sereno) è Sin Cara, mentre potrebbe già arrivare il capolinea per la favola di James Ellsworth, dalla favola autunnale dei match per il WWE Championship detenuto da AJ Styles ad amico zerbino di Carmella il suo tracollo è stato inarrestabile.

Tra le lottatrici trema Summer Rae, forse una delle poche autentiche Divas in una federazione ormai popolata soprattutto da lottatrici (oltre all'eccezione Lana).

Sembra solo questione di tempo anche l'allontamento di Eva Marie e Paige, tecnicamente ancora sotto contratto con la WWE. Stipendiato dalla famiglia McMahon è ancora anche Tyson Kidd, che però di fatto ha lasciato il wrestling per le conseguenze del grave infortunio al collo rimediato ormai quasi due anni fa.

Le sue parole velenose nei confronti della federazione potrebbero accelerare la separazione tra le parti.

Dopo aver aiutato Heath Slater ad ottenere un lavoro un'estate fa, potrebbe poi salutare Rhyno: a 41 anni lo spazio sul ring per lui è sempre meno, senza dimenticare le sue velleità di entrare nel mondo della politica.

Infine c'è un'intera divisione sotto la lente ad ingrandimento: quella dei pesi leggeri. Con il pubblico di Raw che spesso e volentieri snobba i loro match e 205 Live che si è rivelato un flop, sono diversi i Cruiser che in questi giorni fisseranno con terrore il cellulare in attesa di una telefonata...

.

Powered by: World(129)