Mika Rotunda omaggia i Wyatt Sick6 e il debutto in WWE: il suo lungo messaggio social

La sorella di Bray Wyatt e Bo Dallas parla dell'importanza di questo omaggio al fratello e del supporto dei fan

by Rachele Gagliardi
SHARE
Mika Rotunda omaggia i Wyatt Sick6 e il debutto in WWE: il suo lungo messaggio social
© WWE/Fair Use

Nella puntata di Raw andata in onda lunedì 17 giugno, dopo il main event, è finalmente avvenuto l'atteso debutto di Uncle Howdy e della sua fazione. Il massacro precedentemente promesso ha avuto luogo come abbiamo potuto vedere, e ogni aspettativa che ruotava su questi personaggi è stata ampiamente rispettata ed appagata. Certo, è presto per farsi un'idea su come questa stable influenzerà Monday Night Raw, quali saranno le sue interazioni e a che cosa potrà ambire in futuro, ma l'impatto emotivo del rivedere quei dettagli che Bray Wyatt ha reso ai nostri occhi così familiari è stato davvero forte.

A parlarne è stata anche Mika Rotunda sul suo profilo Instagram, lei che è la sorella sia di Bray Wyatt che di Bo Dallas, coinvolti in tutto questo, con la donna che si è lasciata andare in un’importante dichiarazione che può fare chiarezza su questo tributo che molti fan hanno anche un po’ rigettato.

Un tributo importante

Windham parlava molto di far del male con il suo personaggio. Descriverebbe il dolore e gli scenari della vita reale come un modo per rafforzare, ispirare o plasmare il suo futuro. Ha trasformato il dolore in qualcosa di positivo, attraverso la creatività e l’espressione. Ieri sera, Taylor ha debuttato per la prima volta come Uncle Howdy, senza Windham. Questo era il loro sogno, la loro visione. La loro favola da realizzare. Ha portato questo sulle sue spalle. Ma ancora più importante nel suo cuore. Come fratelli, abbiamo sempre avuto un forte attaccamento l'uno all'altro. Quando le luci si sono spente nell’arena e io stavo guardando la scena in tv, il mio battito ha accelerato. I miei occhi hanno iniziato a piangere. Ho sentito tutto insieme a lui. Ho sentito un calore dentro, che può essere descritto solo come se fosse Windham. Sono così incredibilmente orgogliosa di Taylor.

Onorare la memoria di un Windham o di una persona cara mentre si naviga il percorso del dolore è un viaggio profondo e personale. La nostra famiglia è rimasta sotto i riflettori con gli occhi di tutto il mondo esterno puntati addosso dalle 15:33 del 24 agosto. Un momento che per noi come famiglia non passerà e finirà mai. Ma, in qualche modo- dobbiamo trovare un modo per superarlo.

Come si fa a farlo? A mio parere, la cosa risiede nella nostra vita quotidiana. Si tratta di creare modi per celebrare la loro vita e l'eredità, anche per far fronte al dolore della loro assenza. Per Windham, è nel raccontare storie. È stato il più grande racconta storie che abbia mai conosciuto. E mentre abbracciamo i momenti di dolore, c'è un dovere da mantenere. Per continuare a trovare modi per esprimere la sua follia e il suo genio. In tal modo, è un testamento dalla nostra famiglia circa la profondità del suo amore. E il nostro amore per lui. Sostenere l'omaggio di Windham può essere una fonte di conforto e di forza. Ci feriamo. Guariamo. Così facendo, manteniamo vivo il loro spirito e troviamo conforto nell'impatto che hanno. Windham, vorrei che fossi qui. Ti amo da morire.”

Bray Wyatt
SHARE