Triple H reintroduce due termini bannati da Vince McMahon in WWE: la conferma

Nuova era, nuove regole: questo sarebbe il motto di Triple H che rende felici le Superstars che confermano un nuovo cambio interno alla federazione

by Rachele Gagliardi
SHARE
Triple H reintroduce due termini bannati da Vince McMahon in WWE: la conferma
© WWE YouTube / Fair Use

Uno dei volti più importanti di questa nuova era che sta vivendo la WWE, è quello di Triple H, leader indiscusso dell'azienda gestita adesso dalla TKO Group, che ha preso completamente le redini dell'azienda di famiglia dopo l'uscita di scena dello storico Chairman Vince McMahon. Per anni, decenni, Vince McMahon ha imposto delle regole e delle leggi a volte veramente surreali ai propri dipendenti, finendo poi in un ciclone infinito di scandali, che lo hanno allontanato sempre di più dalla sua ormai ex compagnia.

Una di queste regole è il vietare in federazione di utilizzare le parole “wrestling” e “wrestler”, preferendo “sport entertainment”, "sport entertainers”e “superstar”. Le cose però sono diverse ora che c’è Triple H al comando, come confermato da Luke Gallows e Karl Anderson in una chiacchierata su Talk’n Shop:

Gallows: Non dobbiamo più dire sports entertainment. Ora hai il permesso di dire di essere un wrestler WWE. Wrestler."

Anderson: “Wrestler.”

Gallows: “Wrestler. Puoi dire, ‘Io lotto [wrestle] per la WWE’. Non finirai nei guai se non dici, ‘Io sono uno sports entertainer.’ Mi ricordo quando Stone Cold ha chiesto, ‘Siete dei wrestler o degli sports entertainer?’

Anderson: “Quando lo ha detto Stone Cold?”

Gallows: “Penso lo abbia chiesto in un podcast e a quel punto avevamo bevuto tutte le sue birre. E noi abbiamo detto: ‘Hell yeah, siamo wrestler!’

Un’altra regola gettata via

Non tanto tempo fa, sulle nostre pagine avete potuto leggere di un’altra regola che Triple H ha cambiato rispetto a quando la WWE era sotto il controllo di Vince McMahon; infatti ha rimosso la regola sul cambio dei nomi degli atleti provenienti dalle indies o anche dalle altre grandi promotion mondiali.

Come suggerisce il noto Ringside News, l'approdo di Tama Tonga con il suo vecchio nome a SmackDown, non sarebbe mai stata permessa da Vince McMahon, il quale ha sempre cambiato i nomi ai suoi atleti, una volta firmato il contratto con la compagnia di Stamford, per una questione di marchi e di merchandising.

Triple H Vince Mcmahon
SHARE