Brian Cage: “La WWE mi voleva, ma vi spiego perché ho rinnovato con la AEW"

La macchina da guerra del ring ha rinnovato nel 2023 il contratto con la AEW dopo la sua scadenza, e ora vuole spiegarci perché di questa decisione nonostante l'interesse da parte della WWE

by Rachele Gagliardi
SHARE
Brian Cage: “La WWE mi voleva, ma vi spiego perché ho rinnovato con la AEW"
© AEW YouTube/Fair Use

Uno dei talenti più massicci che il mondo del pro-wrestling abbia al momento in attività è Brian Cage, atleta della AEW e della ROH che lotta da diversi anni sui ring della famiglia Khan, ma che ha militato anche sui ring di diverse altre grandi compagnie conosciute in tutto il mondo, come la Lucha Underground o IMPACT Wrestling.

Un anno fa, quindi si parla dell’aprile 2023, era stato riportato che il suo contratto con Tony Khan sarebbe scaduto di lì a poco, con anche la WWE che era davvero molto interessata al wrestler. L’atleta aveva già anni fa fatto la sua esperienza nel territorio di sviluppo della WWE, nell'allora FCW. Fightful Select aveva però riportato che Brian Cage aveva alla fine rinnovato il suo contratto con la All Elite Wrestling e la Ring Of Honor.

Parlando ora con Dan Severn e Eric Carroll nel loro Unleashed Show, Brian Cage stesso ha raccontato un po’ di retroscena sulla sua decisione di rinnovare il contratto con la All Elite Wrestling nonostante l’interesse mostrato dalla WWE.

I motivi del rinnovo

"Il mio contratto era in scadenza l'anno scorso con la AEW e stavo andando avanti e indietro tra WWE e AEW con il mio agente,” ha così esordito il wrestler. “Quello che più mi ha motivato a rimanere con la AEW è stato il fatto che c'era molta più certezza per così dire. C’erano molte più garanzie rispetto a quelle che avrei avuto con la WWE dove potrei anche essere messo sotto contratto oggi, e poi essere licenziato domani. 

Così ci ho pensato e ho firmato un contratto a lungo termine con la AEW. Anche perché noi [Brian Cage e Melissa Santos] abbiamo appena avuto un altro figlio. Mio figlio ha circa quattro mesi e mezzo ora e ho altri due figli, quindi ho pensato alla sicurezza, la durata e la comodità di un contratto.

SHARE