Colpo di scena mette fine al Tag Team Ladder match per i titoli WWE a WrestleMania

Non finisce come i fan si aspettavano, il match a sei squadre per i titoli tag team della Judgment Day

by Roberto Trenta
SHARE
Colpo di scena mette fine al Tag Team Ladder match per i titoli WWE a WrestleMania
© WWE YouTube / Fair Use

WrestleMania 40 Night 1 è ormai andata e con essa, molte storie che la WWE sta portando avanti da settimane si sono concluse, come ad esempio la faida tra gemelli, con gli Usos che hanno visto uno dei due fratelli emergere come vincitore della faida o il primo capitolo della guerra tra Cody Rhodes e Roman Reigns, clamorosamente vinto dalla Bloodline.

Uno dei tantissimi match molto attesi dalla card di WrestleMania Night 1, era quello per assegnare i titoli tag team attualmente detenuti dalla Judgment Day, con un Ladder match a sei squadre che si è mano a mano andato a costruire nelle ultime settimane, con le ultime puntate settimanali di Raw e SmackDown.
In un match con ben 12 contendenti, ovviamente tutto poteva succedere e così è stato, con la vittoria finale che ha lasciato però letteralmente scioccati i fan del pubblico accorsi a Philadelphia. A vincere il match, infatti, non è stato solo un tag team, ma ben due. La cosa mai vista sui ring di WrestleMania, è infatti una doppia vittoria di due tag team diversi, con i titoli che adesso vengono separati nuovamente, come erano anni fa.

A vincere i titoli tag team dello show blu, con un guizzo degno del miglior Muhammad Alì, è stato il team formato da Austin Theory e Grayson Waller, con i due che hanno atteso il momento perfetto per fare piazza pulita del ring e salire a prendere le cinture. I titoli di coppia di Raw, invece, sono stati staccati dal soffitto dell'arena di Philadelphia dalla coppia formata da The Miz ed R-Truth, con il wrestler comedy che ha così coronato il suo sogno di diventare campione a WrestleMania, come aveva detto già mesi fa.

La promessa di R-Truth per WrestleMania 40

Nelle ultime settimane, R-Truth si era molto avvicinato alla Judgment Day, stable heel di Monday Night Raw, con l'intento di Truth che era quello di essere inserito nella stable, ma con i componenti della squadra che non hanno mai voluto sentire ragioni, specialmente per quanto riguarda Damian Priest. Neanche il pagamento di alcune mazzette, derivanti dalla vendita del merchandising di R-Truth con il logo della Judgment Day aveva fatto cambiare idea alla squadra heel di Monday Night Raw, la quale ha sempre attaccato in maniera dura e aggressiva il lottatore pluricampione sui ring della WWE.
In una delle sue ultime storie rilasciate su Instagram, però, sembrava che R-Truth avesse un sogno, ovvero quello di rimettere le mani su una cintura in WWE, in coppia con The Miz, quando l'atleta aveva postato questa foto, che lasciava già presagire una possibile sfida contro i campioni di coppia indiscussi della federazione, Damian Priest e Finn Balor, prima ancora che la WWE indicesse un Ladder match a WrestleMania:

Wrestlemania Judgment Day
SHARE