Finisce un incredibile regno a WrestleMania 40: il trionfo a Philadelphia

Finisce con un bagno di folla uno dei match più attesi della Night 1, con un nuovo campione che manda in visibilio il pubblico

by Roberto Trenta
SHARE
Finisce un incredibile regno a WrestleMania 40: il trionfo a Philadelphia
© WWE / Fair Use

La prima parte dedicata a WrestleMania 40 è ormai storia, con diverse match che sono entrati di diritto nell'albo d'oro della compagnia di Stamford, come ad esempio il main event tra The Rock e Roman Reigns da una parte e Cody Rhodes e Seth Rollins dall'altra, con la contesa che è stata vinta dalla Bloodline, dopo un match da urlo.

Un'altra grandissima contesa a cui i fan del WWE Universe non vedevano l'ora di assistere, era la resa dei conti tra il campione Intercontinentale più longevo della storia della WWE, GUNTHER ed il suo sfidante, il canadese Sami Zayn, con l'underdog per eccellenza che ci ha messo tutto sè stesso per cercare di porre fine ad uno dei regni più lunghi della storia del pro-wrestling.
Dopo un match interamente dominato dal Ring General, Sami è riuscito a tirare fuori un'energia nuova, andando a contrastare ogni mossa del campione Intercontinentale, ribaltando le sorti della contesa e riuscendo a colpire più volte con la sua finisher il massiccio leader dell'Imperium.
Dopo svariati Helluva Kick, Sami Zayn ha infatti schienato GUNTHER facendo la storia e interrompendo il regno titolato Intercontinentale che andava avanti da oltre 650 giorni.

Gli ultimi record raggiunti da GUNTHER in WWE

Il campione austriaco della WWE, deteneva il titolo secondario di Monday Night Raw da oltre 600 giorni, con il suo percorso da campione che ha visto decine e decine di record essere battuti, settimana dopo settimana, mese dopo mese. Anche nell'ultimo mese, GUNTHER era riuscito a raggiungere altre due pietre miliari molto importanti, che nessuno nella storia di quel titolo era ancora riuscito a fare.
Come riportava il sito Ringside News, infatti, nelle ultime settimane, GUNTHER aveva raggiunto i suoi 650 giorni da campione Intercontinentale, arrivando a ben 100 difese titolate nel corso del suo lunghissimo regno da record. Mai nessuno era riuscito a fare gli stessi numeri sin dal Settembre del 1979, anno in cui venne istituito dall'allora WWF tale titolo, con GUNTHER che rimarrà per sempre negli annali della compagnia, come il più longevo campione ad aver distrutto ogni tipo di record con tale cintura ai fianchi.

Wrestlemania
SHARE